Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
anima new

La startup IntendiMe chiude un round da 2,3 mln

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
intendime

IntendiMe, la startup che ha ideato un sistema per migliorare la vita delle persone con deficit uditivo, ha chiuso un round di investimento di serie A da 2,3 milioni di euro con Vertis Venture 3 Technology Transfer, fondo di venture capital con focus sul trasferimento tecnologico gestito da Vertis con l’advisory di Venture Factory.

 

La startup è nata durante la seconda edizione del Contamination Lab dell’Università di Cagliari – un programma che offre la possibilità a team di imprenditori con un’idea di partecipare a un percorso di accelerazione – e ha ricevuto un primo finanziamento del proof of concept a febbraio 2019 di 75mila euro, poi un aumento di capitale da 500mila nel luglio dello stesso anno sottoscritto da Vertis Venture 3 e nel mese di marzo ha chiuso il nuovo round con Vv3, anche se la notizia è stata diffusa in questi giorni.

 

L’azienda è stata fondata nel 2015 da Alessandra Farris, Giorgia Ambu, Antonio Pinese con il supporto di Leonardo Buffetti, ingegnere elettronico sordo fin dalla nascita. L’idea di un sistema per agevolare la vita delle persone con udito ridotto è nata dall’esperienza personale di Alessandra Farris, figlia di genitori sordi. La startup ha sviluppato il sistema KitMe, che comprende dei sensori da posizionare nei pressi delle fonti di suoni, come la sveglia o il citofono, uno smartwatch che traduce gli impulsi provenienti dai sensori e un’app. Il sistema rileva i vari suoni e li trasmette in tempo reale alla persona ipoudente attraverso il bracciale.

 

Il nuovo finanziamento supporterà lo sbarco sul mercato di KitMe previsto entro la fine dell’anno e il potenziamento dell’organico dell’azienda. “KitMe, la soluzione di IntendiMe, dimostra come il nostro sistema universitario sia capace di valorizzare tecnologie innovative che rispondono a bisogni reali. – ha detto Nicola Redi, managing partner di Venture Factory e partner del fondo VV3TT – Intercettare queste tecnologie e affiancarle per trasformarle in un prodotto commerciale fa parte delle attività di trasferimento tecnologico del fondo VV3TT”.

SAS ARTICOLO
SAS
anima news 2
Microsoft Banner Articolo
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
anima news 2
dhl

I più letti