Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Le 10 startup che assumono di più secondo LinkedIn

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
startup

Dal suo osservatorio privilegiato su relazioni, contatti e ricerche di aziende e candidati, LinkedIn ha monitorato in questi mesi il comportamento delle startup italiane, per le quali l’epidemia di Coronavirus ha costituito uno spartiacque. C’è chi si è consolidato, cresciuto, traendo vantaggio da una alfabetizzazione digitale che finalmente ha pervaso (in modo obbligato e talvolta forzato) tutti gli aspetti della società, chi è rimasto indietro. Da questa analisi, la redazione della piattaforma ha pubblicato per la prima volta la classifica LinkedIn Top Startups, con l’intento di mettere in particolare evidenza le dieci aziende che stanno crescendo di più e che stanno assumendo nuovi talenti (e che risultano anche particolarmente interessanti per chi è alla ricerca di lavoro).

 

I criteri presi in considerazione per scegliere le aziende innovative – che non dovevano avere più di 7 anni – da mettere in classifica sono stati principalmente quattro. Prima di tutto la crescita della forza lavoro di queste aziende (ovvero l’aumento del numero dei dipendenti da gennaio a luglio 2020: deve essere almeno del 10%); poi le interazioni degli utenti con le imprese e i loro dipendenti, che si misurano con la capacità della pagina di creare engagement, e dipendono da visualizzazioni e follower. Terzo criterio, l’interesse in queste startup da parte delle persone in cerca di impiego e infine la capacità di queste aziende di attrarre talenti, che per LinkedIn significa misurare il numero di dipendenti provenienti da aziende nella loro classifica LinkedIn Top Companies.

 

Dalla classifica, sottolineano da LinkedIn, emergono alcune tendenze che restituiscono il polso di dove va l’economia digitale: un incremento dell’instant buying immobiliare e dei pagamenti digitali, che sono sempre più consolidati nel nostro paese, come anche l’emergere della digitalizzazione in alcuni settori come la logistica. Di seguito, le startup in classifica con i profili professionali ricercati.

 

10. Roboze

Situata a Bari, progetta e produce stampanti 3D professionali e industriali per il mercato mondiale, con clienti nei settori oil&gas, automobilistico, aerospaziale e non solo. Cerca ingegneri e sviluppatori.

9. iGenius

iGenius si trova a Milano, e opera nel settore nell’analisi dei dati. Punta a rendere accessibile l’analisi dei dati anche a chi non è un tecnico o un data scientist. Ha diverse posizioni aperte tra cui sviluppatori, ingegneri e addetti al servizio clienti.

8. Kineton

A Napoli c’è Kineton, società di ingegneria che offre prodotti e servizi nell’automotive e in altri settori. Cercano ingegneri dati, e esperti di software.

7. Milkman

Milkman fornisce servizi di delivery costruiti attorno al consumatore, focalizzandosi in particolare sul controllo dell’ultimo miglio e offrendo opzioni di consegna personalizzate. Situata a Verona, al momento non ha offerte di lavoro aperte.

6. Energy Way

Energy Way (dal 22 settembre Ammagamma) è una società di data science e artificial intelligence. Con sede a Modena, è composta da matematici e sviluppatori.

5. Credimi

Fondata nel 2015 a Milano, e operativa dal 2017, Credimi è la fintech specializzata nei finanziamenti digitali alle imprese.

4. Everli

Nata a Verona col nome di Supermercato24, Everli permette al cliente di scegliere il supermercato di fiducia tra i principali retailer della grande distribuzione italiana, ordinare la spesa online e riceverla nel posto desiderato “entro un’ora o nella fascia oraria richiesta”. Attualmente ricerca ingegneri, data scientist, manager e account.

3. Satispay

Terzo posto in classifica per la startup fondata nel 2013 a Milano, Satispay, che offre la possibilità di pagare in negozio e scambiarsi denaro via smartphone, oltre a una serie di altri servizi. Tra le posizioni aperte ci sono esperti di marketing, data entry, frontend e backend developer, specializzati in finanzia e vendite.

2. Boom Image Studio

Lanciata nel 2018 a Milano, Boom Image Studio consente ai propri clienti di ottenere un servizio fotografico completo in 24 ore in oltre 60 Paesi nel mondo mettendo insieme domanda e offerta. La startup che è al secondo posto della top ten di LinkedIn, cerca amministrativi, sviluppatori, personale nel marketing e nelle vendite, esperti di design UX/UI.

1. Casavo

Al numero uno si posiziona Casavo, che ha una piattaforma dalla quale si può prendere un appuntamento per la valutazione di un immobile da vendere. Punto forte della startup è l’aver messo a punto un processo semplificato che può portare a formalizzare la vendita davanti a un notaio nel giro di 30 giorni. Casavo cerca varie figure di analisti e sviluppatori.

SAS ARTICOLO
SAS
Finanza Agevolata
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti