Advertisement
Cdp Banner Interno

25 Settembre 2020

L’accordo Irena-World Economic Forum per la transizione energetica

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’Energy transition index del World Economic Forum analizza ogni anno lo stato della transizione energetica di 115 Paesi. A maggio ha rilevato che, senza un’azione urgente delle parti interessate, la pandemia di Covid-19 comprometterà la transizione verso l’energia pulita. Eppure, secondo l’Irena, che è l’Agenzia internazionale per le rinnovabili, un’azione politica mirata e gli investimenti nella transizione energetica possono aiutare l’economia e la ripresa post pandemia, indirizzando al contempo il mondo verso un sistema energetico completamente decarbonizzato entro il 2050. Ora, le due organizzazioni internazionali hanno stretto un accordo per cercare di accelerare la transizione, nonostante il Covid.

 

Il Memorandum of understanding è stato firmato in occasione della 75esima sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite e del Sustainable development impact summit, dal Presidente del Forum, Børge Brende, e dal Direttore generale dell’Irena, Francesco La Camera. La promozione di un futuro energetico sostenibile concordata dalle due organizzazioni avverrà attraverso l’adozione di nuove tecnologie, finanziamenti e nuove politiche. Gli obiettivi puntano non solo a far avanzare la necessaria transizione energetica globale, ma anche a decarbonizzare settori difficili da trasformare, ad aumentare la diffusione di tecnologie pulite e a migliorare ‘l’alfabetizzazione energetica’ tanto della politica quanto del pubblico.

“I paesi devono aumentare in modo significativo il loro livello di impegno verso la sostenibilità ambientale, sfruttando diverse politiche, tecnologie e opzioni di finanziamento”, ha affermato Brende. “La formalizzazione di questa partnership è un passo importante per rafforzare la missione delle nostre organizzazioni. Riunisce le conoscenze, le intuizioni e le competenze in materia di innovazione di Irena con la rete globale del Forum per garantire che questi impegni più elevati siano realizzati nel breve termine”.

“La trasformazione energetica è al centro della ripresa economica”, ha detto La Camera. “L’energia rinnovabile offre un modo per raggiungere la neutralità del carbonio entro la metà del secolo, allineando la politica a breve termine e le politiche sugli investimenti con gli obiettivi a medio e lungo termine dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile e la soglia dell’1,5 dell’accordo di Parigi. La cooperazione internazionale è fondamentale per sostenere le imprese e il settore pubblico nel loro sforzo per raggiungere questi obiettivi. Questa partnership combina l’esperienza di Irena sulla transizione energetica con la comprovata esperienza di successo del Forum nel guidare il cambiamento attraverso il dialogo pubblico-privato”.

 

“Il Forum e IRENA collaborano da diversi anni per sostenere la transizione energetica”, ha affermato Roberto Bocca, responsabile della sezione ‘Shaping the Future of Energy & Materials’ del World Economic Forum. “Questo MoU rafforza la collaborazione tra le nostre organizzazioni per accelerare ulteriormente e plasmare la traiettoria della transizione energetica assicurando che sia sostenibile, inclusiva e supporti la ripresa economica dopo il Covid-19”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.