Advertisement
Cdp Banner Interno

18 Novembre 2020

La persona al centro: il welfare aziendale di Eni

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il peso delle grandi corporate nel nuovo mix di welfare pubblico-privato sta diventando sempre più rilevante. Salute, previdenza complementare, servizi per le persone: ne parla Claudio Granata, Director human capital & procurement di Eni. La versione completa di questo articolo è disponibile nell’inserto del numero di Fortune Italia di novembre 2020.

 

Quale ruolo riveste il welfare in Eni?

 

In Eni il ruolo del welfare – che per noi ha una eredità storica di più di sessant’anni – è da sempre centrale e oggi è ancora più coerente rispetto alla nostra mission e ai principi dell’Agenda UN 2030, che guardano alla centralità della persona. Basti pensare che il nostro spending sul welfare è stato nel 2019 di oltre 106 mln di euro (+ 30% dal 2015) di cui il 50% in iniziative di previdenza e salute. Un contributo importante dunque che conferma la nostra volontà di essere sempre di più una caring company, un’impresa che promuove un impegno continuativo nella cura delle proprie persone per creare una catena di valore condivisa.

 

Partiamo proprio dalla salute, quali sono state le risposte all’emergenza Covid-19?

 

Lo stress test rappresentato dall’emergenza Covid-19 ha mandato in crisi i tradizionali strumenti di intervento sociale. In Eni, gli strumenti messi in campo sono moltissimi ed erano già operativi prima della pandemia, a partire dall’assistenza sanitaria integrativa. Nell’ultimo triennio Eni ha investito molte risorse per incrementare il livello delle prestazioni e arricchire l’offerta complessiva con uno spending aggiuntivo nel 2019 di 7,6 mln di euro rispetto all’anno precedente, destinato all’iscrizione automatica ai fondi contrattuali di riferimento (Fasie e Faschim) con costo integralmente a carico dell’azienda, oltre alla copertura di una quota della contribuzione per i dipendenti già iscritti.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre 2020.

 

L’inserto dedicato al welfare si può sfogliare online, gratuitamente.

 

Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.