Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
pfizer

La sfida di Vedrai: parlare alle pmi su TikTok

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
tiktok vedrai

FONDARE UN’AZIENDA in piena pandemia, proporre tecnologie innovative alle pmi tradizionali e farlo in Italia con un team di under 30. È la sfida vinta dal venticinquenne Michele Grazioli, imprenditore nell’ambito delle applicazioni di intelligenza artificiale: nel 2020 ha fondato Vedrai, azienda specializzata nello sviluppo di piattaforme per il miglioramento dei processi decisionali. Nata con la mission di restituire tempo e fiducia alle imprese, Vedrai, con la sua piattaforma ‘Decidere’, supporta imprenditori e manager.

Ancor prima che le decisioni vengano prese, la piattaforma ne calcola l’impatto sull’azienda, analizzando migliaia di variabili e individuando possibili relazioni di causa-effetto. Un servizio che Vedrai ha plasmato sulle esigenze del tessuto produttivo italiano, per guidare le piccole e medie aziende verso una ripresa più veloce e solida.

Per avvicinare le aziende a questo tipo di tecnologie, Grazioli ha scelto di aumentare la brand awareness sui social con un approccio controintuitivo per un’azienda che punta soprattutto alle pmi e alle imprese familiari. Vedrai non presidia solo canali ‘istituzionali’ come LinkedIn e Facebook, ma anche TikTok, il social network più amato dai giovani. A guidare la strategia come head of social media è il 23enne Davide Reinecke che, laureato in media e comunicazione a Londra e con un seguito su TikTok di oltre 700mila followers, è considerato un’autorità nel mondo social.

La decisione strategica è legata alla natura stessa di Vedrai, una realtà che guarda al futuro: TikTok è utilizzato soprattutto dalla generazione Z e dai nativi digitali, che tra 10 anni potranno essere potenziali clienti di Vedrai.

Un investimento per il futuro che può avere un risvolto anche nel presente: “Ci rivolgiamo alle pmi, che spesso nel nostro Paese sono a conduzione familiare, e alle nuove generazioni che colgono i vantaggi dell’innovazione: è determinante dunque presidiare canali dove i giovani possono trovare soluzioni e novità tecnologiche da portare in azienda ‘influenzando’ le decisioni dei capi d’azienda”, spiega Beatrice Vallaperta, classe ‘95, brand specialist di Vedrai. L’intento è quello di parlare non solo a un pubblico maturo ma anche alle nuove generazioni, con un tono adeguato, capace di comunicare temi complessi come quelli legati alle nuove tecnologie e all’A.I. “Crediamo che la comunicazione B2B non debba essere necessariamente noiosa: essere seri non implica essere seriosi”, conclude il 26enne Enrico De Marco, marketing specialist di Vedrai.

La versione originale di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di aprile 2021. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

 

enel
asso
Finanza Agevolata
Innova Finance
box alfasigma 1

Leggi anche

omron
pfizer
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti