WBF

Draghi nomina Belloni al vertice dei servizi segreti, è la prima donna

Elisabetta Belloni Dis Servizi segreti
Aboca banner articolo

L’ambasciatrice Elisabetta Belloni è il nuovo capo del Dis, il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, fa sapere Palazzo Chigi, l’ha nominata in sostituzione dell’attuale Direttore generale, il prefetto Gennaro Vecchione. Belloni è la prima donna al vertice del Dis dalla sua istituzione nel 2007.

Draghi ha informato preventivamente dell’intenzione di effettuare la nuova nomina Raffaele Volpi, presidente del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, e ha ringraziato Vecchione per il lavoro svolto a garanzia della sicurezza dello Stato e delle istituzioni. La nomina è stata disposta sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica, fa sapere Palazzo Chigi. Belloni sarà sostituita come segretario generale alla Farnesina dall’ambasciatore Ettore Sequi, attualmente capo di gabinetto del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Classe 1958, Belloni è stata la prima donna segretario generale della Farnesina, ruolo che ha ricoperto per cinque anni, dal 2016 a oggi, sostituendo l’ambasciatore Michele Valensise. Dopo essersi laureata alla Luiss con una tesi in tecnica del negoziato internazionale, nel 1985 intraprese la carriera diplomatica. Nel 2000 è stata a capo della segreteria della direzione generale per l’Unione Europea (DGUE) del ministero degli Esteri e dal 2001 al 2002 ha guidato lufficio per i Paesi dell’Europa centro orientale. Dal novembre 2004 al giugno 2008 è stata la prima donna a dirigere l’unità di crisi della Farnesina. Tra le emergenze affrontate in quel periodo, i rapimenti di cittadini italiani in Iraq e Afghanistan, e il coordinamento delle ricerche e degli aiuti dopo lo tsunami in Thailandia. Per la sua attività, a dicembre 2007 ha ricevuto dalla Francia la Legion d’onore “per il contributo dato alla cooperazione bilaterale, in particolare durante le emergenze del Libano, dello tsunami in Asia e degli scontri in Costa d’Avorio”.

Quindi, dal 2008 al 2013 è stata direttrice generale per la cooperazione allo sviluppo del ministero, e in seguito direttrice generale per le risorse e l’innovazione. Nel 2014 è stata promossa ambasciatrice. Nel 2015, quando Paolo Gentiloni era ministro degli Esteri, divenne capo di gabinetto della Farnesina e quando nel 2016 Gentiloni diventò premier la nominò segretario generale del ministero, la prima donna a ricoprire quell’incarico. Tra i casi affrontati in questi anni, quello dell’uccisione di Giulio Regeni in Egitto. Ora come nuovo capo dell’intelligence, dovrà coordinare le due agenzie operative dei servizi segreti, l’Aisi e l’Aise.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.