Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Bollette, arriva la mossa del governo

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Arriverà, alla prima occasione utile, la mossa del governo per contenere l’impatto dell’aumento delle bollette di luce e gas. Il provvedimento che serve a sterilizzare buona parte degli incrementi delle tariffe sarà all’esame di uno dei prossimi Cdm e prevede una compensazione economica per almeno 3 miliardi.

La decisione politica, chiesta da tutte le forze di maggioranza e avallata dal premier Mario Draghi, dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e da quello della Transizione ecologica Roberto Cingolani, è stata presa tenendo conto di un principio di fondo: il costo della transizione energetica, un processo necessario nel quadro della più complessiva transizione ecologica, non può essere interamente scaricato su famiglie e imprese.

Il costo, è questa la logica dell’intervento, deve essere considerato un investimento per il futuro. Ma è altrettanto evidente, vista la quantità di risorse necessarie, che andrà compensato, tanto che con la legge di bilancio si sposteranno parte degli oneri di sistema sulla fiscalità generale.

Il ministro Cingolani ha già spiegato perché il governo sarebbe intervenuto. “Il governo è fortemente impegnato per la mitigazione dei costi delle bollette dovuti alle congiunture internazionali e per fare in modo che la transizione verso le energie più sostenibili sia rapida e non penalizzi le famiglie”.

Le ragioni principali per cui salgono le tariffe, dal 1 ottobre si stima un incremento del 40% per l’elettricità, sono infatti legate a fattori esterni. “Succede perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, perché aumentano anche i prezzi dei certificati della CO2 e perché cresce la domanda legata all’elettrificazione dei consumi”, ha sintetizzato Moreno Scarchini, ceo di EnergRed.

In questo scenario, la scelta del governo è quella di assumere l’aumento come un costo di sistema, che va sterilizzato.

SAS ARTICOLO
SAS
Microsoft Banner Articolo
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti