novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
INFRATEL 4

Roma merita un sindaco vero

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le elezioni comunali sono sempre un appuntamento importante. Sono la consultazione elettorale che più di tutte esprime il consenso diretto, alla persona, al sindaco, a cui affidare l’amministrazione del livello decisionale più vicino alle esigenze concrete. A Roma, queste elezioni amministrative sono un passaggio decisivo.

Dopo cinque anni, può tornare a essere guidata da un sindaco vero. Può andare in archivio la stagione dell’approssimazione, delle competenze mortificate, della mala gestione conclamata.

Prima ancora di una decisione politica, ai romani è richiesta una reazione. Devono tornare a pretendere, attraverso il loro voto, il rispetto che meritano. Va chiusa una pagina che ha reso la loro città più povera, più iniqua, più pericolosa, più brutta, più sporca.

L’amministrazione di Virginia Raggi è stata fallimentare per tutti i risultati che non ha ottenuto, per tutti i problemi che ha contribuito ad aggravare, per l’incapacità di decidere e per la cronica inclinazione a declinare responsabilità.

La retorica dell’onestà senza competenza ha condannato Roma a un impoverimento ineluttabile.

Il declino progressivo è diventato per i romani una condizione a cui abituarsi, con una pericolosa tendenza all’assuefazione. Hanno visto Milano crescere giorno dopo giorno, investendo sul futuro. Mentre hanno visto Roma arrotolarsi su se stessa, asfissiata da un presente troppo severo anche solo per immaginare un futuro.

Tra la rinuncia alle Olimpiadi della Raggi e la candidatura all’Expo 2030 voluta da Draghi c’è tutto il divario tra un’idea regressiva del potere, impegnato a difendersi e a rintanarsi, e un’idea progressiva del potere, orientato a costruire. Vuol dire, citando lo stesso premier, puntare a “migliorare la condizione economica, umana e sociale” della città.

I Romani negli ultimi cinque anni hanno perso questa proiezione, hanno sofferto, hanno vissuto male e hanno dovuto sopportare. Ora hanno la possibilità di rialzare la testa e consegnare Roma a un sindaco vero. Che abbia la competenza e lo spessore per guardare avanti e utilizzare le risorse che arriveranno per costruire un futuro diverso.

bristol
INFRATEL
double for you 2
Finanza Agevolata
dhl

Leggi anche

bristol
INFRATEL
double for you 2
Galapagos Rubrica
dhl
Bristol
novo1
novo 2
Novo 3
novo 4
novo 5
novo 6
novo 7
novo 8
novo 9
novo 10
novo 11
novo 12
novo 13
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora