Dal G20 “ampio sostegno” alla minimum tax

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
google
ferrovie 2022

“Ampio e trasversale sostegno” all’accordo raggiunto sulla tassazione minima globale. E’ stato espresso dai capi di Stato e di governo riuniti a Roma per il G20 nel corso della prima sessione dei lavori del summit.

Il presidente americano Joe Biden, in particolare, ha dichiarato che “la comunità internazionale, grazie all’accordo sulla tassazione minima globale, sosterrà le persone facendo in modo che le aziende contribuiscano pagando la loro quota”.

L’accordo, che già aveva avuto uno storico via libera dall’Ocse, prevede che le multinazionali paghino le tasse con un’aliquota minima del 15%, obbligandole in pratica a pagare un’imposta in ognuno dei Paesi in cui sono attive e fanno profitti, invece di beneficiare di un fisco agevolato in alcuni Stati. Riguarda soprattutto i colossi del web come Google, Facebook, Amazon e Apple.

Leggi anche

BITPANDA
INFRATEL

Ultim'ora

Fortune Italia
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.

Fortune Italia