Tra scuole e prestiti, il ruolo “sociale” di un’azienda emiliana in Africa

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Enel 2022

Sergio Tommasini, amministratore delegato di Airone Seafood, azienda emiliana nel settore delle conserve ittiche, ha il suo ‘cuore’ produttivo (e non solo) ad Abidjan. La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di dicembre 2021-gennaio 2022.

“SERGIO, OGNI SABATO, sta insieme ai bambini del nostro orfanotrofio e della casa famiglia che noi gestiamo a Buonua”. Siamo a 40 km da Abidjan, in Costa d’Avorio e a introdurci in questo racconto sono le parole di Enzo Palumbo, fondatore della Onlus ‘Una voce per Padre Pio’ che opera, dal 2008, in questo angolo di terra africana che si affaccia sull’Oceano Atlantico.

È proprio qui, in questo Paese, che si lascia alle spalle un decennio di crisi politica e sociale e con un mercato florido soprattutto nel settore agro-industriale, che opera Airone Seafood, azienda specializzata in conserve ittiche che ha la sede centrale in Emilia Romagna, a Reggio Emilia, ma il suo ‘cuore’ produttivo (e non solo) proprio qui.

Il suo manager è Sergio Tommasini, classe 1973, sanremese. Le strade tra Sergio ed Enzo si incrociano due anni fa, grazie ai social network. “Ci siamo scritti su Linkedin, così nasce il mio rapporto con Sergio, persona che ha una spiccata sensibilità verso il prossimo. Si è mostrato da subito attento al mondo del sociale”, racconta Palumbo, 47 anni, pugliese.

Così nasce una collaborazione che ancora oggi continua e porta Tommasini – in questa terra dove il tasso di analfabetismo è ancora molto elevato – a sostenere il locale centro di formazione professionale ‘Don Orione’, dove vengono formati giovani con corsi di elettricista, meccanico e falegname. Alcuni di loro, una volta terminato il percorso educativo, dopo un periodo di stage, vengono impiegati in azienda. “Avvertiamo una forte responsabilità sociale che si manifesta in aiuti concreti”, afferma Tommasini che subito sottolinea una parola che torna spesso nei suoi discorsi: sostenibilità ambientale in primis ma anche e soprattutto sociale.

“Sul fronte delle certificazioni siamo affrancati ai progetti ‘Friends of the sea’ (che certifica allevamenti di pesce sostenibili, con alcuni vincoli ambientali) e ‘Dolphin Safe’. I nostri prodotti sono quindi controllati e viene monitorato tutto il processo, sotto il profilo qualitativo, ambientale e sociale”, sostiene.

Ad Abidjan, in Airone, oggi lavorano oltre 1600 persone, di diverse etnie, di cui il 70% sono donne. “Abbiamo una particolare attenzione alla crescita dei nostri operai”, racconta Tommasini che spiega le diverse attività promosse dall’azienda come i prestiti per la scolarizzazione destinati ai figli dei propri dipendenti. “Per noi l’elemento della formazione è centrale”, afferma.

“Ecco perché, ogni anno, diamo un finanziamento a tasso zero (al contrario del tasso di un istituto bancario che qui ruota intorno all’8%). Così facendo, permettiamo alle famiglie di avviare a scuola i ragazzi e formare lavoratori e lavoratrici preparati, protagonisti del futuro del loro Paese”.

Altri progetti di Airone Seafood in ambito sociale sono legati a una suora missionaria, suor Ambrogia. Stavolta ci spostiamo nel villaggio di Tuba, 700 km a nord di Abidjan, al confine con il Mali e la Guinea. “Con lei, abbiamo contribuito a costruire due scuole, una di contabilità e amministrazione e l’altra di cucito, oltre alla creazione di campi da calcio per i ragazzi”, racconta Tommasini che, due anni fa, è arrivato alla guida di Airone, la cui storia è legata a quella dell’imprenditore emiliano Dante Bigi, ex presidente della Castelli, azienda nel settore caseario.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di dicembre 2021 – gennaio 2022. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

Leggi anche

BITPANDA
INFRATEL

Ultim'ora

Fortune Italia
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.

Fortune Italia