CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Effetto sanzioni sulla Russia, a picco il rublo

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Aboca banner articolo

Ore difficili per il rublo, la Borsa di Mosca che resta chiusa. Nel giorno in cui riprendano i negoziati tra Russia e Ucraina, dopo l’invasione della settimana, l’efetto delle sanzioni stabilite da Usa e Ue nel week end si fanno subito sentire.

Il rublo cola a picco al minimo storico a inizio giornata, con il dollaro che sfonda la barriera psicologica dei 100 rubli. Un crollo che si attenua leggermente soltanto nel pomeriggio.

Nel tentativo di sostenere le quotazioni in caduta della moneta nazionale, la Banca centrale russa ha alzato bruscamente il suo tasso di riferimento di 11,5 punti, dall’8,5% al 20% . La decisione segue quella di domenica di congelare le riserve di valuta forte, una mossa senza precedenti. Intanto, resta chiusa la Borsa di Mosca.

Già poche ore dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia lo scorso 24 febbraio, il rublo aveva subito pesanti ribassi. Questa volta a pesare sono però soprattutto le sanzioni stabilite nei confronti di Mosca. In particolare la decisione di escludere alcune banche russe dal sistema Swift, ossia la rete di messaggistica che consente alle banche di scambiarsi informazioni per via elettronica.

Ma il quadro geopolitico destabilizza anche i mercati di tutta Europa. Le Borse hanno aperto in forte calo. Si guarda anche alle prossime mosse delle banche centrali, in particolare della Fed, con gli investitori che scommettono su un ripensamento sull’inasprimento della politica monetaria. Avvio di seduta in forte calo per Francoforte (-2,08%), Parigi (-1,95%), Londra (-1,05%).

Il timore globale che l’imposizione di nuove sanzioni contro la Russia possa avere ripercussioni sul settore energetico russo mette le ali alle quotazioni del petrolio. Il Brent è volato fino a +7% oltre quota 105 dollari al barile, dopo aver superato la scorsa settimana, per la prima volta dal 2014, la soglia dei 100 dollari.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.