WBF

Twitch cambia la policy sul gioco d’azzardo, ma “non è abbastanza”

Aboca banner articolo

Twitch, la nota piattaforma di live-streaming di proprietà di Amazon, ha deciso di vietare i contenuti relativi a una delle sue categorie più popolari: il gioco d’azzardo virtuale.

Tramite un post su Twitter, Twitch ha annunciato che, a partire dal 18 ottobre, i siti Web che offrono “slot, roulette o giochi di dadi” che non sono autorizzati negli Stati Uniti o in altre giurisdizioni con “tutele sufficienti per i consumatori” non possono più essere trasmessi in streaming sulla piattaforma. La società ha affermato che anche se era stato proibito di condividere link o referral code di questi siti, alcune persone hanno aggirato le regole “esponendo la comunità a grossi rischi”.

La modifica della policy arriva pochi giorni dopo che alcuni degli streamer più popolari della piattaforma hanno minacciato di interrompere lo streaming se Twitch non avesse cambiato le norme. Richiesta a cui Twitch non ha immediatamente replicato.

Recentemente, un famoso streamer di Twitch ha ammesso di aver utilizzato denaro preso in prestito da altri streamer per finanziare una personale dipendenza dal gioco. Questa confessione ha acceso un dibattito più ampio sui flussi di gioco su Twitch, che diverse società di gioco online utilizzano come strumento di marketing per attirare nuovi utenti.

Streamer famosi come Imane Anys – che trasmette in streaming sotto il nome di Pokimane – hanno iniziato ad avanzare la proposta di uno sciopero per spingere Twitch a vietare il gioco d’azzardo dalla sua piattaforma. Gli streamer hanno immaginato un boicottaggio durante le vacanze di natale, un periodo di punta per le vendite di annunci. “É il modo per creare un danno maggiore”, ha dichiarato Anys, che secondo la società di analisi StreamHatchet è la seconda streamer femminile più seguita al mondo nel secondo trimestre del 2022.

Sia Anys che altri streamer (come lo streamer politico Hasan Piker) hanno ‘celebrato’ la decisione di Twitch di vietare alcuni flussi di gioco d’azzardo, mentre altri hanno indicato le lacune nell’annuncio della piattaforma, che consentirebbero comunque di aggirare la policy e giocare d’azzardo.

Slot virtuali

Gli stream di gioco d’azzardo sono sempre più popolari su Twitch. Secondo StreamHatchet, gli utenti hanno guardato circa 244 milioni di ore di streaming di gioco nei primi sei mesi del 2022: un numero superiore all’intero 2020.

La stragrande maggioranza dei flussi di gioco d’azzardo sono flussi di ‘slot’, in cui gli utenti guardano gli streamer giocare alle slot machine virtuali per ore e ore. ‘Slot’ è attualmente la decima categoria di streaming più popolare di Twitch, davanti a giochi come ‘World of Warcraft’ e ‘Call of Duty’.

Siti come Stake.com, registrato a Curacao, che consente agli utenti di utilizzare le criptovalute per scommettere sulla loro piattaforma, hanno sponsorizzato stream su Twitch per attirare nuovi utenti. Tali pratiche hanno portato alla preoccupazione che gli utenti di Twitch possano rivolgersi a siti di gioco d’azzardo offshore, che non sono autorizzati o regolamentati negli Stati Uniti. Anche gli utenti più giovani di Twitch potrebbero essere attratti da siti di gioco d’azzardo offshore, e ciò desta tutta una serie di preoccupazioni anche per quanto riguarda il problema del gioco d’azzardo minorile.

Twitch e gioco d’azzardo

Twitch conosce questa situazione già da tempo. La società ha vietato i collegamenti di affiliazione e referral a siti di gioco d’azzardo nel 2021, e all’inizio di agosto ha dichiarato a Bloomberg di essere “nel mezzo di un’analisi approfondita relativa al gioco d’azzardo su Twitch”.

Ma la nuova policy non significa che Twitch stia vietando completamente il gioco d’azzardo. I siti che offrono slot e altri giochi possono ancora essere trasmessi in streaming purché siano concessi in licenza negli Stati Uniti. Inoltre, Twitch ha affermato esplicitamente che “i siti Web incentrati su scommesse sportive, fanta-sport e poker” possono ancora essere trasmessi in streaming.

Ecco perché per alcuni streamer “non è abbastanza”. Devin Nash, uno degli streamer che si è detto favorevole allo sciopero di natale, ha twittato che la politica della piattaforma di streaming cambia, ma “lascia ancora molto spazio al gioco d’azzardo”.

“Avevamo intenzione di batterci per il divieto del gioco d’azzardo perché è oggettivamente dannoso per il sito web e per i suoi utenti”, ha continuato Nash. “Questa nuova policy non è una vera garanzia”.

L’articolo originale è disponibile su Fortune.com 

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.