Lilly H
Cerca
Close this search box.

Italvolt, accordo per le batterie a ricarica ultrarapida: nuovo tassello per la Gigafactory

lars carlstrom

Mentre cerca di dare vita alla sua Gigafactory italiana, Italvolt si porta avanti assicurandosi una tecnologia che permetterà alle sue batterie di garantire alle auto un’autonomia di 160 km con 5 minuti di ricarica. La società dell’imprenditore svedese Lars Carlstrom, che vuole sviluppare un’enorme Gigafactory di celle per batterie in Piemonte, ha avviato una collaborazione strategica con StoreDot.

Si tratta di un’impresa israeliana incentrata sulla tecnologia delle batterie agli ioni di litio a ricarica ultrarapida e ad alta densità energetica. In base ai termini dell’accordo, StoreDot concederà in licenza a Italvolt la propria tecnologia di ricarica ultrarapida e i diritti di proprietà intellettuale per la produzione di batterie agli ioni di litio XFC presso il proprio stabilimento in Italia.

Ma Italvolt ha anche annunciato che è compreso un accordo di off-take: che prevede la fornitura delle batterie a StoreDot da parte di Italvolt per la propria attività e i propri clienti. Su questo accordo non sono stati rivelati dettagli.

Rendering della Gigafactory di Italvolt

La collaborazione rappresenta una tappa significativa nel percorso di Italvolt finalizzato a produrre batterie agli ioni di litio su ampia scala “e ne accelera l’ingresso sul mercato”, si legge in una nota. “In particolare, la collaborazione rispecchia l’allineamento di ambizioni e tempistiche tra le due società e consentirà a Italvolt di scalare e potenziare la produzione di celle per batterie in linea con i progressi tecnologici di StoreDot”.

Per quanto riguarda le tempistiche della gigafactory, qualche mese fa in un’intervista Carlstrom stimava di riuscire ad avere i permessi entro la primavera del 2023, per diventare operativi entro il 2025 (quindi quando la prima generazione di batterie StoreDot sarà già commercializzabile).

L’obiettivo è quello di avere una Gigafactory da 3000 posti di lavoro, 8 linee di produzione e 45 GWh di celle per batterie (non, quindi, pacchi batteria completi) annuali: abbastanza per 550mila veicoli.

La startup israeliana lavora su batterie più efficienti, più durature e che permettano di caricare i veicoli elettrici in maniera più rapida. Segue un programma di sviluppo chiamato “100inX” per sviluppare batterie avanzate in grado di garantire un’autonomia di 100 miglia (160 km) con una ricarica di cinque minuti entro il 2024, 100 miglia con tre minuti di ricarica entro il 2028 e 100 miglia con due minuti di ricarica entro il 2032.

StoreDot è convinta di essere pronta alla produzione di massa entro il 2024. E parla del traguardo della ricarica in 2 minuti come qualcosa di realizzabile in 10 anni, una performance “fino a poco tempo fa considerata impossibile”

La collaborazione tra Italvolt e i propri partner tecnologici dimostra come i produttori indipendenti di batterie possano sviluppare celle agli ioni di litio avanzate in modo efficiente e su larga scala, dicono da Italvolt. La gigafactory di Italvolt sarà “tecnologicamente agnostica” e utilizzerà un processo produttivo modulare. “Questo approccio consente la flessibilità e la capacità necessarie per sviluppare soluzioni in linea con l’evoluzione della tecnologia, permettendo così a Italvolt di accelerare il proprio ingresso sul mercato”. 

Secondo Lars Carlstrom, fondatore e Ceo di Italvolt, la “collaborazione con StoreDot rappresenta un punto di svolta nel nostro percorso verso la produzione di celle per batterie agli ioni di litio di alta qualità, su ampia scala. L’approccio modulare alla produzione e tecnologicamente agnostico di Italvolt ci garantirà di rimanere all’avanguardia nel settore, in linea con i progressi tecnologici. Siamo orgogliosi di accogliere StoreDot come off-take partner e insieme accelereremo il lancio di celle per batterie ad alta densità energetica, in grado di supportare la transizione verso la mobilità elettrica”.

Doron Myersdorf, CEO di StoreDot, ha detto che l’accordo “ci permette di ottenere una capacità produttiva diretta, così da garantire la fornitura di celle ai nostri futuri clienti OEM. È fondamentale che StoreDot stabilisca relazioni di questo tipo poiché nei prossimi mesi ci avvieremo rapidamente verso la produzione di massa delle nostre batterie a carica ultrarapida. Le nostre tecnologie avanzate 100in5 aiuteranno a superare “l’ansia da ricarica”, che attualmente rappresenta la più grande barriera alla diffusione dei veicoli elettrici”.

Rendering della Gigafactory di Italvolt
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.