Nuova sede per Apple, fari puntati sulla Virginia

Apple starebbe guardando al Northern Virginia per creare una nuova sede statunitense, che darebbe lavoro a 20mila persone. La compagnia, secondo quanto riferito dal Washington Post, starebbe cercando uno spazio di oltre 350mila metri quadrati, pari a circa i due terzi delle dimensioni del Pentagono. L’area è il doppio di quella richiesta da Amazon, che pure ha pianificato di costruire una seconda sede negli Usa. La Virginia non sarebbe però l’unico Stato preso in considerazione da Apple: ci sarebbe anche il confinante North Carolina. A dirlo è la stampa locale, secondo cui la Mela potrebbe stabilire la sede vicino alla Duke University. Secondo le indiscrezioni, il governatore Roy Cooper sarebbe al lavoro su un pacchetto di incentivi da offrire alla compagnia di Cupertino.

Lo scorso gennaio Apple aveva comunicato il progetto di spendere 30 miliardi di dollari in una nuova sede e di assumere altri 20mila persone negli Stati Uniti nei prossimi 5 anni. A fine marzo, in un’intervista alla all’emittente Msnbc, il Ceo Tim Cook in merito alla scelta della località aveva detto: “Non stiamo facendo una sorta di concorso di bellezza”. Il riferimento è ad Amazon, che invece per la sua seconda sede Usa ha invitato città e Stati a farsi avanti, ricevendo 238 candidature