fbpx

Ecco le call per startupper e laureati digital

Che siate startupper alla ricerca di un percorso di accelerazione, o neolaureati che vogliono trovare una posizione interessante nel settore del digital, in questi giorni ci sono delle opportunità interessanti e call aperte da non lasciarsi sfuggire. Anche se può sembrare un periodo statico, in realtà l’arrivo dell’estate è il momento migliore per prepararsi un autunno lavorativo. Ci sono almeno quattro opportunità che i giovani dovrebbero prendere al volo, e due di queste vengono da importanti atenei.

Un impiego nel digital, col Polimi
La prima opportunità è dedicata a studenti e neolaureati interessati ad entrare subito nel mondo del lavoro nei settori digital: si tratta della SAP Leonardo Digital School promossa da MIP Politenico di Milano che prenderà il via il 3 settembre e che permetterà a 35 giovani di essere assunti presso aziende italiane Partner di SAP. La digital school durerà 8 settimane, per un percorso di formazione in tema di innovazione digitale dedicato a consulenti aziendali. I laureati in economia e ingegneria possono inviare la propria candidatura attraverso il sito del Politecnico di Milano: quelli con i profili più interessanti saranno invitati a un colloquio. Saranno selezionati 35 ragazzi, che avranno l’opportunità di seguire un percorso di formazione sui temi del design thinking, dell’internet of things, della statistica applicata, del metodo lean, e in generale sulle materie che implicano una trasformazione digitale, oltre che sulle soluzioni SAP. In seguito, i candidati verranno inseriti nelle aziende partner di SAP tra cui figurano Accenture, Capgemini, Engineering. Ci si candida qui: http://www.mip.polimi.it/events-form/sap-leonardo-digital-school/

Aspiranti startupper per Roma Tre
L’Università Roma Tre, invece, ha appena aperto le candidature per Dock2Training, un programma per aspiranti startupper che vogliono portare la propria idea sul mercato. Il percorso è aperto a 50 studenti, ricercatori e laureati senza distinzione di background scolastico: l’unica cosa che verrà valutata nella selezione sarà il talento e l’idea. I 50 candidati saranno divisi in gruppi a seconda del loro ambito di provenienza; il percorso di formazione è composto da 8 incontri che si svolgeranno nell’estate, durante i quali i team definiranno meglio la propria idea imprenditoriale. Gli incontri saranno incentrati su tutte le principali caratteristiche delle startup: team building, customer discovery, business modelling, service and product development e pitching. Il percorso terminerà a settembre con una presentazione davanti a un pubblico di investitori ed esperti: una giuria selezionerà le idee migliori che saranno inserite nel primo programma di incubazione dell’Università Roma Tre. Le candidature saranno aperte solo fino al 6 giugno: ci si candida dal sito http://www.dock3.it.

Food Forwad accelera startup alimentari
Chi ha già costituito una startup nel settore del food, può inviare, fino al 29 luglio, la candidatura per partecipare a Food Forward, il nuovo programma di accelerazione promosso da Deloitte e che durerà fino a maggio 2019. Tra tutte le candidature che arriveranno verranno selezionate fino a 7 startup che già dall’inizio del programma potranno godere di un investimento in equity di 150 mila euro complessivi, oltre che un supporto in termini di servizi e di consulenza che il programma quantifica fino a 350 mila euro. Alla fine del programma ci sarà la possibilità, per le startup accelerate, di ricevere ulteriori investimenti da parte dei partner dell’iniziativa. Il programma si svolgerà da gennaio a maggio 2019, per una durata totale di 15 settimane, durante le quali ci sarà il consolidamenti dei progetti, formazione e consulenza con i mentor del programma, che mira a stimolare collaborazioni tra grandi aziende e startup in un’ottica di open innovation. La call è aperta sia ad aziende già costituite sia a startup in fase di costituzione, nei settori dell’alimentazione e della produzione di cibo. “Le startup FoodTech rappresentano oltre il 15% del portfolio del nostro incubatore e FoodForward diventerà il centro di eccellenza in Italia per l’industria alimentare e agroalimentare” ha dichiarato Layla Pavone, Consigliere e Chief Innovation Marketing and Communication Officer di Digital Magics parlando del progetto. Candidature dal sito www.food-forward.it.

Startup a impatto sociale per Foundamenta
Infine, è dedicata alle startup a impatto sociale la call Foundamenta, lanciata da SocialFare, Centro per l’Innovazione Sociale. Le candidature sono aperte fino al 3 giugno: si cercano startup che portino un’idea innovativa che sia d’impatto per la cittadinanza nelle seguenti aree: welfare, salute, istruzione, cultura, economia circolare o alimentazione. Il programma è alla sua sesta edizione e prevede un percorso della durata di 4 mesi full time a partire dal 24 settembre fino a gennaio 2019. Nel corso del programma, le startup saranno ospitate gratuitamente nel co-working di Torino. La call è rivolta a startup con prototipo o prodotto sul mercato: ogni azienda riceverà un seed fund di 50 mila euro in contanti a fronte del 7% di equity. Alla fine del percorso è previsto un “Investor day” per permettere alle startup di presentarsi agli investitori. Bando e candidature qui: http://socialfare.org/foundamenta/#top