fbpx

Bnl e Copernico, insieme per spazi smartworking

(Di Livio Buffo) – ‘Smarter Together’ è la partnership tra Bnl Gruppo Bnp Paribas e Copernico – piattaforma di spazi e servizi per l’accelerazione del business – nata con l’obiettivo di migliorare la competitività delle due società nei propri settori.
I due partner hanno individuato una serie di immobili strategici di proprietà Bnl nelle città di Roma, Torino, Bologna, Cagliari e Varese che Copernico renderà punti di riferimento per le imprese del suo network e della comunità del territorio attraverso un’offerta di soluzioni per lo smart working. Copernico avrà così la possibilità di ampliare sul territorio italiano il portfolio di proprietà in gestione e la community di professionisti e aziende, favorendo la nascita e crescita di nuovi business all’interno di un ecosistema virtuoso in cui è facilitato l’incontro tra capitali d’impresa, investitori, start-up; i palazzi interessati dal progetto saranno rivalutati e Bnl offrirà ai clienti del suo partner servizi bancari personalizzati.

“Bnl – spiega Antonio Marino, Direttore Immobiliare Bnl – ha un importante patrimonio immobiliare su tutto il territorio nazionale. Col tempo ci siamo posti l’obiettivo di valorizzarlo in modo funzionale con gli obiettivi della banca ma, non essendo degli immobiliaristi, dovevamo trovare una formula o un partner che ci consentisse di utilizzarlo secondo logiche di business, community e crescita aziendale. Con Copernico siamo arrivati a una sinergia che permetterà ai clienti dei nostri partner di avere un’offerta personalizzata dei servizi Bnl, ritagliata sulle loro esigenze. Copernico, invece, potrà usufruire una serie di immobili della banca in affitto con la formula del 6+6, 12 anni in cui valuteremo ogni 12 mesi l’evoluzione del progetto. Contiamo di mandare a regime questa start-up tra i due e i cinque anni. Per quanto riguarda il valore dei nostri immobili, abbiamo calcolato che questa partnership genererà un plus significativo rispetto ai nostri valori di carico”.

“Il mercato del lavoro – ha commentato Pietro Martani, Ceo di Copernico – sta cambiando e con esso mutano le esigenze delle aziende e dei lavoratori, che diventano sempre più freelance e professionisti. Con Copernico stiamo intercettando questo cambiamento, rispondendo ai nuovi bisogni di flessibilità e scalabilità delle imprese con spazi e servizi che supportano la crescita. Il nostro obiettivo è costruire una piattaforma nazionale per lo smart working che conta su una rete di palazzi, a cui diamo nuova vita attraverso progetti di rivalorizzazione che mirano a incrementare l’efficienza, e una rete di imprese, persone e servizi che rendono Copernico una centrale di acquisto. Attualmente gestiamo in Italia 14 palazzi, pari a 60.000 mq tra Milano, Roma e Torino. La partnership con BNL ci aiuta ad ampliare la nostra offerta di spazi e soluzioni che possono essere definiti come il software “office as a service” per creare un network di business in cui persone e imprese si incontrano e crescono. Inoltre, il sodalizio con BNL ci permette da un lato di portare valore immobiliare alle proprietà della banca previste dall’accordo e dall’altro di facilitare in alcune provincie italiane la nascita di contesti che possono sostenere i percorsi per accelerare e innovare le aziende”.

Il primo building Bnl ad entrare nel network di Copernico è la ClubHouse Barberini: una formula esclusiva del modello di smart working, un membership club votato al business e dedicato a C-Level e professionisti di alto profilo che troveranno la loro casa a Roma, in via di S. Basilio, 48. Un progetto innovativo per la città capitolina che sarà inaugurato con una serie di eventi ed iniziative organizzati in questi giorni.