Autostrade, Boccia: nazionalizzazione è un grave errore

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Enel 2022

“Un’eventuale legge per la nazionalizzazione delle autostrade o per l’annullamento della concessione sarebbe un grave errore“. Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, interviene nella polemica che ha coinvolto il Governo e Autostrade per l’Italia dopo il crollo del ponte di Genova.

Il primo danno di una nazionalizzazione o della revoca della concessione a Autostrade, per il presidente di Confindustria, riguarderebbe la credibilità del Governo: “sfideremmo chiunque, dopo una tale impostazione, a sottoscrivere convenzioni con un Governo che le annulla con una legge”, ha detto Boccia al Sussidiario.net. In più, “si darebbe l’idea che l’esecutivo voglia sostituirsi alle commissioni tecniche da lui stesso insediate o, addirittura, alla magistratura anticipando sentenze con un atteggiamento irrispettoso verso la stessa magistratura perché dimostrerebbe un’assenza di fiducia da parte dell’esecutivo verso il suo operato. Terzo, sarebbe contrario alle regole di uno Stato di diritto. Ma non pensiamo si arrivi a tanto: sarebbe un boomerang incredibile. Altra cosa è, nel rispetto delle regole, delle scadenze e delle procedure, agire nell’interesse del Paese”.

Mettere in discussione la bontà della gestione privata a favore di quella pubblica è un errore, osserva Boccia. Significherebbe “generalizzare e ritornare a un passato che conosciamo, in cui si pensava che il pubblico fosse migliore del privato”. Un dibattito “che non ha alcun senso” e che distoglie l’attenzione da temi più urgenti: “si corre il rischio che le aziende che sorgono nell’area interessata al crollo chiudano i battenti per le troppe incertezze sul ripristino delle condizioni di agibilità”. Per il presidente di Confindustria bisogna “avere certezze sui tempi brevi di uscita dall’emergenza”, con “un nuovo ponte” e con la ripresa della vita economica. Non si può “restare sospesi per anni in una situazione di incertezza e di tempi lunghi. In tal caso la possibilità che piccoli, medi e grandi operatori economici possano mollare sarebbe elevata”.

Leggi anche

BITPANDA
INFRATEL

Ultim'ora

Fortune Italia
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.

Fortune Italia