CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Draghi: Fiducia per progressi dell’Unione bancaria

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Aboca banner articolo

Fare progressi verso il completamento dell’Unione bancaria “è essenziale e sono fiducioso che presto saranno fatti passi significativi in questa direzione”. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, a una conferenza a Parigi, indicando le priorità nell’armonizzare le discrezionalità che rimangono a livello nazionale, nel completare il meccanismo di risoluzione delle banche e nel “gettare le basi per la creazione di un’efficace assicurazione dei depositi”.

Il numero uno della Bce ha evidenziato come “la crisi finanziaria globale abbia messo in evidenza i punti deboli nella regolamentazione e nella vigilanza delle banche di tutto il mondo”, ma “nell’Ue tali debolezze sono state esacerbate dalla frammentazione” del sistema bancario.

“Fin dalle prime fasi della crisi il settore bancario si è frammentato lungo linee nazionali, a causa di differenti condizioni macroeconomiche in diversi Paesi e di divergenti risposte dei Governi nel trattare con gli istituti in dissesto. Diversamente dagli Stati Uniti, erano assenti quadri di risoluzione comuni sostenuti dal denaro pubblico. I Governi che potevano farlo, grazie ai loro sani bilanci, hanno salvato in maniera massiccia le loro banche. E’ stata persa un’opportunità di consolidamento, ma le loro economie sono state risparmiate da una crisi del credito dopo quella finanziaria”, ha concluso Draghi.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.