fbpx

Conte: le riserve auree sono di Bankitalia

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Le riserve auree sono di Bankit. Il premier Giuseppe Conte è chiaro sul tema sollevato dal deputato della Lega Claudio Borghi alcuni mesi fa, e che sta sta facendo nuovamente discutere i vertici del governo. Se da un lato i maggiori esponenti della Lega e del M5S puntano all’oro di Via Nazionale, Conte è perentorio: “La proprietà delle riserve auree nazionali è della Banca d’Italia, ente pubblico che svolge le funzioni di banca centrale della Repubblica Italiana. L’utilizzo della riserva aurea rientra tra le finalità istituzionali della Banca, a tutela del valore della moneta”.

Il premier ricorda poi che “un intervento normativo volto a modificare gli assetti della proprietà aurea della Banca d’Italia, ancorché nell’ambito della discrezionalità politica del legislatore nazionale, andrebbe valutato, sul piano della compatibilità, con i principi basilari che regolano l’ordinamento del Sistema Europeo delle Banche Centrali“.

Leggi anche