1 Marzo 2019

Tim, Cdp sale ancora: è al 7,1%

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Cassa depositi e prestiti sale ancora in Tim. Nella società telefonica la partita si sta scaldando in vista dell’assemblea del 29 marzo e la Cassa aumenta la sua quota al 7,1%, come riporta un comunicato della stessa Cdp inviato nella notte alla Sec, l’autorità del mercato borsistico statunitense. Una quota, secondo diversi osservatori, destinata a salire ancora per ‘pesare’ nel confronto con Vivendi.

La Cdp ha speso 823,97 milioni di euro per rastrellare la quota del 7,1% del capitale di Tim che attualmente detiene in portafoglio, rivela il file depositato alla Sec. Considerato che la Cassa detiene 1.073.500.000 azioni, il valore medio di carico dei titoli è di 0,767 euro ad azione, a fronte di un corso di Borsa di 0,537 euro. La minusvalenza latente sulla quota è attualmente pari a quasi 250 milioni di euro.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.

Partecipazioni aperte al Forum Sostenibilità di Fortune Italia