TIM
POSTE header

Da dazi a Via della seta, Di Maio rassicura Washington

Teva banner articolo
Aboca banner articolo

L’Italia è pronta a schierarsi in prima linea per “favorire un’accelerazione nei negoziati commerciali” tra l’Unione europea e gli Stati Uniti, e l’accordo del governo giallo-verde con la Cina ha scopi puramente commerciali. Parola del ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio che ha incontrato a Washington il segretario al commercio americano Wilbur Ross, e lo ha rassicurato sulla posizione italiana nel contesto internazionale. “L’ho rassicurato sull’accordo sulla Via della seta con la Cina e gli ho ribadito che non si tratta di un’alleanza geopolitica, ma di un occasione commerciale per le aziende italiane. E che il rischio era che venissimo scavalcati da altri paesi”, spiega il vicepremier pentastellato.

Mentre sugli accordi commerciali tra Ue e Usa avviati dal presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker e dal presidente americano Donald Trump, Di Maio ha spiegato che il governo è disposto a fare il possibile per accelerare il processo di negoziazione.

Durante il suo viaggio nella città della Casa Bianca, il vicepremier ha anche incontrato anche i big dell’hi-tech e della Silicon Valley, con i quali l’Italia intende lavorare al progetto di digitalizzazione del Paese. Al corso dell’incontro, avvenuto nella sede dell’ambasciata d’Italia, erano presenti i rappresentanti di Airbnb, Amazon, Apple, eBay, Facebook, Google, Ibm, Microsoft, Saleforce, Tesla e Virgin Galactic. “Il nostro interesse – ha detto Di Maio – è anche quello di promuovere il nuovo fondo sull’innovazione“.

E per farlo, il vicepremier vorrebbe intervenire sull’attuale legislazione italiana: “dobbiamo adeguare la nostra normativa alle nuove esigenze tecnologiche, dalla blockchain all’intelligenza artificiale”, ha spiegato Di Maio, sottolineando come ci siano “normative che che ostacolano l’innovazione e non la proteggono”. “Noi invece l’innovazione la vogliamo promuovere e il fondo da un miliardo di euro di fondi pubblici che partirà ad aprile sarà aperto anche ai privati. Chi dunque meglio di questi partner – ha concluso il ministro del sviluppo economico – per avviare e sviluppare questi investimenti”.

 

 

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.