fbpx

L’app che aiuta a risparmiare

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Rivoluzionare le abitudini di risparmio degli italiani che gran risparmiatori, com’è noto, non sono mai stati. È questo l’obiettivo con cui ‘Oval’, app con sede tra Londra e Torino che ha da poco compiuto due anni, lancia ‘Oval Pay’, un conto con Iban e carta. “La logica che abbiamo seguito nell’ideare questo prodotto che per noi è totalmente nuovo è quella del voler migliorare l’educazione finanziaria degli italiani”, spiega Benedetta Arese Lucini, ex Country Manager di Uber Italia e oggi alla guida, insieme ad altri soci, di ‘Oval’. “Abbiamo oltre 250 mila utenti, di cui il 70% in Italia e il resto nel Regno Unito, di età tra i 25 e i 45 anni, tutti lavoratori e principalmente professionisti con partita Iva, con uno stipendio medio di oltre 2 mila euro al mese. E prima di essere iscritti a ‘Oval’ non erano in grado di risparmiare, mentre con noi hanno imparato a farlo”. Oggi ogni utente che ha scaricato la app riesce a mettere via, ogni mese, in media, 125 euro.

Ma come funziona il conto smart ‘Oval Pay’? Per ogni pagamento effettuato, la app farà in automatico un arrotondamento di pochi centesimi su ogni acquisto. Spiccioli che finiranno in un salvadanaio digitale e che, volendo, potranno essere investiti in altri prodotti finanziari proposti da ‘Oval’, oppure tenuti lì per il futuro. I suggerimenti su come controllare le proprie spese sono possibili grazie al fatto che l’app ha implementato l’intelligenza artificiale che lavora sui big data e, in questo modo, aiuta gli utenti a mettere da parte qualche euro ogni mese. Infatti, tra le possibilità, c’è anche quella di collegare al conto sulla app anche altri conti e altre carte in proprio possesso, così da tenere tutto sotto controllo. Il conto di ‘Oval’, che sarà gratuito e avrà Iban italiano, sarà disponibile da dopo l’estate ma già da ora, sul sito, è possibile prenotare la carta: le prime 10 mila sono a disposizione gratuitamente. Inoltre, questo conto corrente permetterà di fare versamenti in contanti attraverso una rete di 15 mila esercizi convenzionati, come una banca classica. Questo grazie anche all’ingresso nel capitale di ‘Oval’ del Gruppo Intesa SanPaolo. “Si tratta di una collaborazione che non solo garantirà alti standard di efficienza digitali e di sicurezza bancaria, ma darà anche la possibilità di fare versamenti in contanti aumentando così l’accessibilità al prodotto. In questo modo, ‘Oval Pay’ diventerà uno strumento indispensabile nella vita di tutti i giorni”, racconta Arese Lucini.

Tra le novità di ‘Oval’ per festeggiare i due anni di vita c’è anche ‘TassoFisso’, “un prodotto garantito nato dopo aver ricevuto vari feedback dai nostri utenti che ci chiedevano un prodotto finanziario sicuro”. E infatti ‘TassoFisso’ assicura un rendimento del 2% netto sulle somme vincolate un anno: una volta terminati i 365 giorni, i risparmi saranno disinvestiti e versati direttamente nel salvadanaio digitale, con un profitto garantito, appunto, del 2% netto.    

Leggi anche