fbpx

31 Maggio 2019

Unire rinnovabili e veicoli elettrici: il progetto di Terna

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Identificare e progettare soluzioni tecnologiche per abilitare l’integrazione delle fonti rinnovabili in rete, in particolar modo quella delle isole minori, e lo sviluppo della mobilità sostenibile, attraverso l’utilizzo di un’innovativa piattaforma per la ricarica intelligente dei veicoli elettrici e sistemi di accumulo dell’energia. Questi i principali obiettivi del memorandum of understanding firmato oggi a Roma da Terna Energy Solutions (società del Gruppo Terna) e The Mobility House, società tecnologica internazionale con base in Germania, Svizzera e in California, nella Silicon Valley.

The Mobility House fornisce un software per l’integrazione delle batterie per veicoli nella rete elettrica, avvalendosi di soluzioni di ricarica intelligente, gestione dell’energia e storage. L’ambito di applicazione dell’accordo riguarda nello specifico lo sviluppo di sistemi hardware e software di aggregazione e ricarica ‘smart’ e trova applicazioni di tipo ‘micro-grid’ anche nelle isole non interconnesse alla rete nazionale, con opportunità potenziali, a livello geografico, in Italia, Europa e Nord America.

Terna Energy Solutions e The Mobility House si adopereranno per finalizzare tutte le analisi di fattibilità tecnico-economica del progetto, compresi gli aspetti legali, regolatori e del potenziale tecnologico.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscrivti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selelezione degli articoli di Fortune.