12 Agosto 2019

La banca è sempre più online. Il 76% degli utenti usa lo smartphone

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quando bisogna fare operazioni importanti o prendere decisioni particolari (un mutuo, ad esempio), continuiamo ad affidarci al contatto umano, allo sportello, che sembra continuare ad offrire maggiore tranquillità.  Ma è sempre più diffuso l’uso dell’online tra i clienti delle banche e, in particolare, tra il pubblico più giovane che accede sempre più frequentemente ai propri conti su web e sempre di più direttamente dallo smartphone. A fotografare le abitudini della nuova clientela bancaria, un’indagine dell’Abi condotta su un campione di cittadini che usano Internet e il Mobile Banking caratterizzato da una quota del 29% di millenials.

Si tratta di un campione digitalmente evoluto: il 95% possiede uno smartphone (95%) e un PC portatile o un notebook (86%), circa il 66% un tablet, il 57% un PC fisso e il 56% una smart TV. Quasi l’80% degli utenti accede giornalmente ad internet tramite smartphone e/o PC e il tempo medio giornaliero passato online è pari a 2 ore e 18 minuti. Secondo la ricerca, l’88% degli utenti fa operazioni informative (saldo di conto corrente, lista movimenti cc, conto deposito, servizi di geolocalizzazione etc.), e o dispositive (bonifici e giroconti, ricariche del cellulare, pagamento bollette, F24, ricarica della carta di credito prepagata etc.) tramite PC; lo smartphone è utilizzato dal 76%, il tablet ha un peso nettamente inferiore pari al 30%.

L’uso di Internet Banking mediamente rimane predominante rispetto al Mobile Banking. Però lo smartphone in particolare si ritaglia uno spazio importante per specifiche operazioni come la prenotazione appuntamento in filiale e la ricarica cellulare, in cui si registra una leggera preferenza rispetto al PC. Il 47% degli utenti inoltre ha realizzato bonifici e giroconti da questo device. I canali digitali sono preferiti per le operazioni informative di saldo, lista movimenti, conto deposito e movimenti di carte di credito e debito (79%) mentre la filiale è preferita per la gestione dei prodotti assicurativi e la simulazione del mutuo e rimane il canale prescelto per la sottoscrizione di nuovi prodotti/servizi di investimento (59%) e le attività legate alla compravendita titoli (53%). Del Mobile, è particolarmente apprezzata la possibilità di usare ovunque il canale e la semplicità di utilizzo nell’effettuare le operazioni, per l’Internet Banking, invece, la percezione del cliente si focalizza in particolare sulla possibilità di effettuare un maggiore numero di operazioni.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.