6 Settembre 2019

Eurotech: ricavi volano, +42,1% in 12 mesi

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Nel 2019 l’azienda dal cuore italiano leader nel settore hi-tech e dell’internet delle cose spicca il volo. Così Eurotech Spa nel primo semestre di quest’anno registra un balzo dei ricavi del 42,1% rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno, pari a 53 milioni di euro, per un utile netto complessivo di 8,8 milioni di euro.

Il core business è la digitalizzazione industriale: ricerca, sviluppo e produzione di computer miniaturizzati, i cosiddetti NanoPc, di computer ad elevate prestazioni e di dispositivi intelligenti per le imprese, spiega l’ad Roberto Siagri, in occasione del cda dove si è svolto a Columbia, sulla costa orientale degli Stati Uniti, il Paese che rappresenta il 50% del fatturato dell’azienda e dove è presente con Eurotech Inc. Presenza internazionale, ma con salde radici nel territorio italiano, il cui quartier generale dell’azienda è ad Amaro, in provincia di Udine.

Sfruttando l’onda del passaggio dal concetto di vendita di un prodotto a quello di vendita di un servizio, e sfruttando le tecnologie della app economy e della cloud economy, l’obiettivo per l’azienda è quello di mettere queste innovazioni, ormai diffuse tra i consumatori, al servizio delle aziende, che siano piccole e medie imprese nel settore dell’agricoltura e medicale oppure un colosso dei trasporti come Deutsche Bahn.

Ed è proprio la Germania il Paese europeo a cui al momento, spiega Siagri, Eurotech guarda di più, mentre in Italia si registra qualche difficoltà legata non tanto alla mancanza di incentivi quanto a una questione di mentalità, di resistenze di tipo culturale, tutti fattori che frenano il cambiamento e l’innovazione all’interno delle imprese. “Sono molto soddisfatto di come stanno andando le cose e dei risultati raggiunti – afferma l’ad – che sono il prodotto sia dei considerevoli investimenti fatti negli anni sia alla grande dedizione di tutti i nostri dipendenti. Siamo di fronte ad una nuova fase di crescita cominciata nella seconda metà del 2017 e che proseguirà certamente nella seconda parte dell’anno, grazie anche ad un aumento degli ordini”.

L’Ebitda nei primi sei mesi del 2019 è di 10,9 milioni di euro, l’Ebit di 8,9 milioni di euro.

 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.