14 Ottobre 2019

Porsche e Boeing stanno progettando auto di lusso che volano

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sognate un’auto dalle sembianze di una Porsche che si sollevi verticalmente dall’asfalto e vi faccia volare sopra il traffico? Presto sarete esauditi. Porsche e Boeing hanno stretto una partnership per costruire auto elettriche di lusso che volano sopra il traffico cittadino. Naturalmente per pochi, e molto ricchi. Le auto che si alzeranno dal terreno in verticale (con il “vertical takeoff and landing” – VTOL) e voleranno per evitare le noie degli ingorghi urbani: un mercato, quello della mobilità aerea, che è sempre più esplorato per risolvere i problemi degli spostamenti in città, per chi non è proprio propenso a prendere i mezzi pubblici. 

La casa automobilistica Porsche e il colosso dell’aerospazio Boeing hanno sottoscritto un’intesa con la quale lavoreranno insieme per produrre l’auto volante di lusso del futuro, anche se non sono vincolate da contratti di esclusività. Da questa partnership nascerà un “gruppo di lavoro internazionale che affronterà tutti gli aspetti della mobilità aerea, inclusa l’analisi del potenziale mercato di veicoli premium”. Già, perché le auto volanti che verranno prodotte non saranno certo per le masse, anzi: saranno veicoli estremamente lussuosi destinati ad un mercato che sarebbe un eufemismo definire anche di nicchia. 

Innanzitutto ci muoviamo in un settore che è ancora agli inizi: i veicoli che si spostano con teologia eVTOL, cioè che prendono quota verticalmente, e l’infrastruttura ad essi correlata, costano ancora molto. In secondo luogo il progetto non è destinato a una mobilità condivisa (come i taxi volanti ai quali alcune società stanno pensando) quanto a un uso privato per persone molto, molto benestanti.  

A lavorare insieme saranno Porsche, Boeing, e la sussidiaria di Boeing Aurora Flight Sciences. Quest’ultima ha già testato i suoi aerei elettrici a guida autonoma: proprio all’inizio di quest’anno è stato sperimentato il secolo verticale presso la sede della compagnia, in Virginia. Boeing e Porsche sono solo le ultime aziende a buttarsi nel mercato delle auto volanti ad uso cittadino, ma entrambe possono vantare di risorse ingenti e un capitale umano di ingegneri che promettono bene. Senza contare che a differenza dei competitor stanno guardando a un target ben preciso di clienti: quello del lusso. 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.