CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Worldline compra Ingenico: nasce il quarto gruppo fintech al mondo

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Aboca banner articolo

È in arrivo una novità nel mondo dei pagamenti digitali. Worldline, colosso francese dei servizi finanziari, acquista Ingenico leader d’oltralpe nel settore dei pagamenti elettronici. Un matrimonio che darà vita al quarto gruppo al mondo nel settore fintech. Worldline acquisterà l’81% dei azioni e il 19% in contanti. Un’operazione che frutterà un brand value per Ingenico da 7,8 miliardi di euro. Il nuovo gruppo sarà guidato dall’amministratore delegato Gilles Grapinet (già numero uno di Worldline) e dal presidente Bernard Bourigeaud, ad di Ingenico. L’accordo consentirà a Worldline di incrementare la sua presenza nei settori commerciali che – spiegano in una nota – rappresenterebbero il 49% dei ricavi combinati. In particolare, il 30% di nuove entrate arriverebbe dal commercio online con una crescita derivante da entrate aggiuntive pari a 100 milioni di euro.

E non finisce qui perché si calcola che i ricavi stimati potrebbero aggirarsi attorno ai 5,3 miliardi di euro mentre ci sarà una riduzione dei costi, nei prossimi quattro anni, di 250 milioni di euro. Numeri di tutto rispetto che mirano a piantare un paletto importante in un mercato in continua crescita, nonostante alcune resistenze culturali (soprattutto in Italia). Basti pensare che nel nostro Paese i new digital payments (quelli effettuati con carte contactless) sono aumentati di oltre il 56% rispetto agli anni scorsi. Sono veloci, pratici ed economici e hanno mosso complessivamente più di 80 miliardi di euro in transazioni. Più della metà delle carte in circolazione in Italia sono contactless (con un aumento di quasi il 20% rispetto allo scorso biennio) e 3 terminali su 4 sono in grado di leggerle.

I pagamenti con carta ai pos, come dato globale, hanno portato transazioni pari a 240 miliardi di euro. Di tutto rispetto, inoltre, le aspettative per il prossimo anno anche per quanto riguarda i lettori mobili (ad esempio Sumup): nel 2021 le transazioni dovrebbero passare da 1,5 miliardi a 1,8 e 2,2 miliardi di euro. Insomma, dati che lasciano presagire importanti ricavi e nel quale il matrimonio d’oltralpe tra Worldline/Ingenico potrà pescare a piene mani.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.