TIM
POSTE header

Coronavirus, la Cina continua a puntare sul 5G

coronavirus 5g
Teva banner articolo
Aboca banner articolo

Il 2020, per la Cina, doveva essere l’anno del 5G. Pechino ha dato il via libera all’uso commerciale della tecnologia wireless superveloce a giugno dello scorso anno, innescando un’accelerazione degli investimenti industriali. Ora, con l’economia cinese alle prese con l’impatto del coronavirus Covid-19, le previsioni per le consegne di smartphone 5G a livello mondiale sono scese, e le conseguenze sulla produzione e le supply chain dell’intero settore tecnologico preoccupano gli osservatori. Anche Apple ha annunciato un calo nella produzione di Iphone, quest’anno.

Ma il governo cinese, che nel 5G crede ciecamente, e che ha dimostrato più volte di volerne guidare l’implementazione a livello mondiale, sembra quasi vedere nell’epidemia un’opportunità industriale. Perché una delle ‘killer application’ della tecnologia, fin dalle prime sperimentazioni, è stata proprio la sanità. Il ministero dell’Industria e delle tecnologie dell’informazione della Cina (Miit) ha esortato i principali operatori di telecomunicazioni a valutare tempestivamente l’impatto sulle proprie aziende dell’epidemia di coronavirus e ad accelerare la costruzione della rete 5G. Le società di telecomunicazioni dovrebbero ottimizzare i piani di costruzione della rete 5G e sfruttare appieno il suo ruolo di stabilizzazione degli investimenti e di stimolo allo sviluppo della relativa catena industriale, dice il ministero.

Spinte dalla notizia, le azioni delle società legate al 5G lunedì sono aumentate. La Cina ha esteso l’uso della tecnologia 5G nella battaglia in corso contro l’epidemia, con ampie applicazioni nella ripresa del lavoro attraverso lo smart working, nella diagnosi delle malattie a lunga distanza.

Il ministero ha detto che le imprese dovrebbero capitalizzare le opportunità di business in settori come l’educazione online e i servizi sanitari per promuovere la tecnologia. Il principale operatore di telecomunicazioni China Unicom ha annunciato che lavorerà con China Telecom per completare la costruzione di 250.000 stazioni base 5G in tutto il Paese entro la fine del terzo trimestre.

Intanto, per quanto in calo, le previsioni attuali di consegne di smartphone 5G a livello mondiale continuano a raggiungere un numero decuplicato rispetto al 2019. Secondo Strategy Analytics, si arriverà a 199 milioni di consegne entro il 2020. Un dato più basso rispetto a stime precedenti, è vero, ma comunque esponenziale rispetto ai 19 milioni di ‘shipments’ del 2019. Secondo il report inoltre, il segmento 5G sarà quello che crescerà di più, considerando l’intero settore degli smartphone. La penetrazione del 5G aumenterà dall’1% delle spedizioni di smartphone nel 2019 al 15% del 2020. Cina, Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone e Germania saranno “di gran lunga” i maggiori mercati di smartphone 5G, per Strategy Analytics. Nei cinque grandi paesi si venderanno 9 smartphone superveloci su 10. Atre importanti regioni, come l’India e l’Indonesia, sono in ritardo e non offriranno 5G sul mercato di massa per almeno un altro anno o due.

L’industria globale degli smartphone 5G, insomma, per il report sta crescendo rapidamente, ma l’attuale allarme coronavirus e il conseguente rallentamento economico porranno un limite alla domanda complessiva di 5G quest’anno. Il COVID-19 sta “attualmente limitando la produzione di smartphone in Asia, interrompendo le catene di approvvigionamento e dissuadendo i consumatori dal visitare i negozi al dettaglio per acquistare nuovi dispositivi in alcune parti della Cina. La prima metà del 2020 sarà molto più debole del previsto per l’industria del 5G, ma prevediamo un forte rimbalzo nella seconda metà dell’anno se la diffusione del coronavirus viene messa sotto controllo”, conclude Strategy Analytics.

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.