Il fintech alla prova del coronavirus

mybank home banking banche fintech
Poste banner articolo
Aboca banner articolo

Di Lucinda Shen – Fu la Grande Recessione degli anni 2000 a provocare il boom del fintech, o almeno così viene solitamente raccontata la storia delle sue origini. Armati della giustificata rabbia contro le grandi banche e della convalida concessa dal Dodd-Frank Act, la legge che ha riformato Wall Street e obbligato le banche a rendere i dati dei consumatori disponibili ‘in forma elettronica’, società come Robinhood, SoFi e Venmo (ora di proprietà di PayPal) sono diventate potentissime, e quasi onnipresenti. Ora che il fintech sta affrontando la sua prima recessione globale, provocata dal coronavirus, i suoi attori principali potrebbero diventare ancora più forti di prima? I leader dell’industria la vedono certamente come un’opportunità per dimostrare il proprio coraggio.

 

Non solo l’utilizzo del fintech è aumentato, attraverso app come Venmo: in America è la prima volta nella storia in cui gli attori del fintech vengono chiamati ad aiutare nell’erogazione di una parte del massiccio pacchetto di stimolo da 2 trilioni di dollari degli Stati Uniti, che include prestiti alle piccole imprese e assegni da 1.200 dollari ai consumatori, mirati per attenuare il colpo economico del coronavirus.

 

L’Internal Revenue Service (l’Irs, l’agenzia governativa deputata alla riscossione dei tributi all’interno del sistema tributario degli Stati Uniti, ndt) ad esempio, ha consentito ai destinatari idonei di scegliere di ricevere i pagamenti di stimolo elettronicamente, tramite l’app Cash di Square o tramite Venmo, anziché attraverso assegno cartaceo. Nel frattempo, la Small Business Administration ha approvato PayPal, Square e Intuit per la distribuzione dei prestiti del Paycheck Protection Program (PPP).

 

I sostenitori del fintech sono convinti che l’industria sarà più veloce ed efficiente dei loro concorrenti bancari più vecchi. E in questo momento ad alta tensione, ora che i consumatori e le piccole imprese sono alla disperata ricerca di un aiuto monetario immediato, la velocità è tutto.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.