Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
enel 2

Come si difende un primato: l’esempio del sigaro Toscano

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I tabaccai sono stati sempre aperti durante il lockdown: lo stesso hanno fatto gli stabilimenti delle Manifatture Sigaro Toscano. Ma un rallentamento c’è stato e ora è il momento di ripartire, spiega l’Ad Stefano Mariotti. La versione completa di questo articolo, a firma di Carlotta Balena, è disponibile sul numero di Fortune Italia di luglio/agosto.

 

“Sono 200 anni che si fuma il Toscano. All’estero lo chiamano ‘sigaro italiano’, ormai è un emblema del Made in Italy. Io dico spesso: tutti possono arrotolare il Kentucky, ma noi dentro ci mettiamo anche la storia. Insomma è lo stesso sigaro che fumava Garibaldi”. Stefano Mariotti è l’amministratore delegato delle Manifatture Sigaro Toscano (MST), che dal 1818 producono tra Firenze e Lucca il sigaro dal caratteristico aroma. E infatti “con gli anni siamo passati dalla ‘puzza’ del Toscano al ‘profumo’ del Toscano” dice Mariotti, raccontando come col tempo l’immagine del sigaro si sia evoluta fino a diventare emblema di lifestyle, perché il Toscano è “una coccola, una pacca sulla spalla”.

 

La tradizione vuole che sia nato da un incidente: un raccolto di tabacco lasciato all’aperto, colpito da un acquazzone. Lo stavano per buttare, quando si accorsero che la pioggia aveva dato al tabacco fermentato un timbro molto particolare. L’aroma del Toscano. Nel 2006 la proprietà del marchio è tornata italiana: la British American Tobacco ha ceduto la produzione del Toscano a MST, che ha mantenuto tutta la filiera nei confini (il tabacco proviene da varie regioni italiane). Da allora “è iniziata una nuova giovinezza. Abbiamo puntato tutto sull’italianità, con i siti produttivi a Lucca e a Cava de’ Tirreni. E sull’export: nel 2006 il Toscano veniva esportato in 2 Paesi, oggi siamo in 65”.

 

La versione completa di questo articolo, a firma di Carlotta Balena, è disponibile sul numero di Fortune Italia di luglio/agosto. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

enel
asso
Galapagos Rubrica
Innova Finance
box alfasigma 1

Leggi anche

omron
pfizer
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti