TIM
POSTE header

La pandemia ha accelerato l’e-commerce di 5 anni

ecommerce
Poste banner articolo
Aboca banner articolo

Quel fenomeno che già molto prima dell’emergenza pandemica veniva chiamato ‘apocalisse del retail’, con il Covid-19 ha avuto un’accelerazione decisiva. Per apocalisse del retail si intende la chiusura definitiva dei punti vendita fisici (soprattutto quelle che sono state le ‘cattedrali dello shopping’, cioè i centri commerciali) a favore dell’e-commerce. Il Covid-19 ha impresso una grande spinta a questo fenomeno, con una proiezione di crescita per i canali di vendita online di circa il 20% per il 2020, secondo i dati del report IBM U.S. Retail Index, che ogni anno monitora lo stato dell’industria del retail negli Usa (ed è quindi un buon termometro per capire cosa succede nel resto del mondo occidentale).

 

Nella prima parte del 2020, negozi e centri commerciali nei settori dei beni ‘non essenziali’ sono stati costretti a chiudere, e questo, secondo il report, causerà un calo del 60% sull’intero settore per l’anno in corso rispetto al 2019. Di contro, l’e-commerce cresce, con una accelerazione che senza l’epidemia si sarebbe verificata solo nel giro di 5 anni.

 

Inoltre, non è cambiato solo il come si acquista, ma anche il cosa si acquista. I consumatori sembrano avere trasformato la propria sensibilità rispetto ai beni da considerare ‘essenziali’. Meno abbigliamento e più alimentari (+12%), prodotti per l’igiene personale e per la casa (+14%).

 

Le catene di negozi e supermercati devono quindi adattarsi, se vogliono sopravvivere nel post-epidemia, scegliendo un modello omnicanale, oppure un modello ‘compra online e ritira in negozio’. Lasciare le cose com’erano, è ormai impensabile. Walmart, ad esempio, che è l’azienda numero uno della Fortune500 per il 2020, è riuscita a registrare ottimi guadagni grazie al suo modello multicanale, con un incremento delle vendite e-commerce del 97%.

 

Chi ha tratto vantaggio dalla situazione di emergenza è stata naturalmente Amazon che sull’e-commerce ci ha costruito un impero. Nell’ultimo trimestre ha aumentato le vendite del 40% (con incredibili guadagni da parte del suo fondatore Jeff Bezos, che è riuscito a segnare il record di 13 mld di dollari guadagnati in un solo giorno). Ma l’acquisto online è un’abitudine che abbiamo preso con il lockdown e che tenderà a diminuire una volta che la pandemia sarà definitivamente passata, oppure no? Secondo il report, le abitudini dei consumatori si sono ormai ‘evolute’ verso nuovi modelli e tornare indietro sarà difficile. Un po’ come sta succedendo in altri settori – il lavoro, la scuola, l’intrattenimento – la pandemia ha impresso un’accelerazione irreversibile verso nuovi paradigmi.

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.