Advertisement

7 Settembre 2020

Francesca Bria: La rivoluzione digitale deve essere anche femminista

Geraldine Schwarz

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Parla Francesca Bria, 40 anni, da sei mesi presidente del neonato Fondo nazionale per l’innovazione.

 

La versione completa di questo articolo, a firma di Geraldine Schwarz, è disponibile sul numero di Fortune Italia di settembre 2020. 

 

 

“La rivoluzione digitale deve anche essere una rivoluzione femminista. La tecnologia e l’innovazione se ben guidate e governate possono essere messe al servizio della società e diventare un’opportunità ed un diritto per molti. Anche per recuperare il gap delle pari opportunità”. Parola di Francesca Bria, 40 anni, da sei mesi presidente del neonato Fondo nazionale per l’innovazione, il più importante strumento di finanziamento per sostenere l’innovazione e il talento. Senior advisor delle Nazioni Unite per le città digitali e smart, negli ultimi anni è stata assessore alle tecnologie e all’innovazione digitale di Barcellona e il suo nome si affianca anche a Nesta, l’agenzia per l’innovazione del governo britannico. È tornata in Italia per mettere le sue competenze al servizio del Paese e ritiene che la ricostruzione post Covid, se ben gestita, possa rivelarsi una grande opportunità per sviluppare una Big Democracy, un nuovo umanesimo digitale.

 

Donne e innovazione. Come vede sviluppato questo binomio in Italia?

 

In Italia abbiamo un forte bisogno di alfabetizzazione digitale. Oltre 10 milioni di italiani non sanno usare Internet e l’Italia è quartultima in Europa nella classifica della Commissione Europea sulla digitalizzazione. Bisogna partire dalle scuole e dalla formazione digitale dei bambini e degli insegnanti nella scuola primaria, che significa formazione STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) e nuove metodologie di apprendimento digitale. C’è ancora un forte gap di genere nel settore tecnologico come d’altronde in tutta la nostra società.

 

La versione completa di questo articolo, a firma di Geraldine Schwarz, è disponibile sul numero di Fortune Italia di settembre 2020. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.