Advertisement

7 Settembre 2020

Videogiochi, il dominio incontrastato della playstation

Nicola Sellitti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

I videogames sono svago ma anche sport e lavoro. Per i più giovani e anche per le famiglie. La crescita del settore, grazie anche ai social e all’abbraccio con il grande pubblico, non conosce ostacoli. E c’è un protagonista assoluto: la Playstation.

 

Secondo una recente analisi condotta dal sito specializzato Learnbonds.com la linea di videogiochi con il marchio Sony si è messa alle spalle ogni avversario che ha provato a sfilarle una fetta di mercato. Su oltre 1,56 miliardi di console vendute in ogni angolo del mondo, dato aggiornato alla fine del primo trimestre del 2020. Il primato spetta alla Playstation 2: 157,68 milioni di unità per la PS2,  presentata sul mercato da Sony nel marzo 2000, prima in Giappone e dopo qualche mese in Europa e Stati Uniti. Un successo planetario che continua, nonostante la fine della produzione avvenuta sette anni fa.

 

Una posizione di vantaggio che potrà essere difficilmente ridiscussa nei prossimi anni. Al secondo posto nella speciale classifica delle console con maggior successo sul mercato c’è Nintendo DS: per la casa giapponese, un altro totem nel mercato di joystick e sparatutto, ci sono stati 154,9 milioni di pezzi venduti. E al terzo posto c’è un altro successo Nintendo, il Game Boy, console portatile, primi pezzi nei negozi nel 1990, l’apparecchio elettronico che ha rivoluzionato il modo di giocare. Solo al quarto posto, nonostante le recensioni e i positivi dati di vendita, si piazza la Playstation 4, quasi 110 milioni di pezzi venduti e un incasso garantito nel 2019 di 18 miliardi di dollari.

 

A chiudere la lista delle prime cinque, con 102,5 milioni di console vendute, ecco il primo grande successo Sony, la Playstation, prodotta dal 1994 al 2000. Ha rappresentato l’avvio della rivoluzione tecnologica e culturale, un prodotto per la famiglia, non solo per i più giovani, accompagnato da una incisiva campagna pubblicitaria. La PSX, il nome in sigla, venne poi sostituita dalla PSONE, rimasta sul mercato sino al 2006.

 

Nel ristretto club delle console con oltre 100 milioni di unità vendute (101,6 mln) c’è ancora Nintendo, con la Wii, concorrente della PS3 e dell’Xbox di Microsoft (l’evoluzione del pc verso il gaming), che invece si trovano indietro in classifica con circa 15 milioni di pezzi venduti in meno. Scorrendo la classifica, c’è anche spazio per la suggestione del passato con l’Atari 2600 (oltre 28 milioni di unità vendute), nei negozi tra il 1977 e il 1992, tra le prime console a utilizzare le cartucce come metodo di distribuzione dei giochi (120 milioni di cartucce vendute). 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.