Advertisement

10 Settembre 2020

Il ceo di Citigroup Michael Corbat si dimetterà a febbraio 2021

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il ceo di Citigroup Michael Corbat ha annunciato che si dimetterà dal suo ruolo a febbraio 2021, dopo circa 37 anni nella banca, di cui gli ultimi otto come Ceo. Il consiglio di amministrazione ha scelto, come suo successore, Jane Fraser, attualmente presidente di Citigroup e ceo della Global Consumer Banking. Fraser lavora nella banca da circa 16 anni e occupa la sua posizione attuale dal 2019. Citigroup, ha circa 200 milioni di clienti e fa affari in oltre 160 paesi. 

 

“Sono molto orgoglioso di quello che è stato fatto negli ultimi otto anni – ha dichiarato Michael Corbat – abbiamo portato avanti la nostra trasformazione dalla crisi finanziaria e ne siamo usciti come una istituzione più agile, più sicura e più forte. Abbiamo investito in settori dove vedevamo opportunità di crescita e Citi ha riacquisito un ruolo da leader nel mondo delle banche. Le nostre performance finanziarie sono migliorate stabilmente e significante durante gli otto anni precedenti alla crisi del Covid, avendo noi mantenuto il nostro impegno ad aumentare il ritorno sul e del capitale per i nostri azionisti. Dal 2012 al 2019, l’utile netto di Citi è aumentato da 7 miliardi di dollari a quasi 20 miliardi, e il nostro rendimento del patrimonio netto tangibile è aumentato dal 5% a oltre il 12%, colmando il divario con i nostri colleghi. Negli ultimi sei anni siamo passati dalla restituzione di quasi nessun capitale alla restituzione di quasi 80 miliardi di dollari di capitale ai nostri azionisti”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.