Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement

7 Dicembre 2020

L’Italia del Coronavirus: Roma e le guide senza turisti

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La città è vuota a causa del lockdown e le prospettive sono nere, sperando nella primavera. La versione completa di questo articolo, a firma di Teresa Trillò, è disponibile sul numero di Fortune Italia di dicembre 2020.

 

Roma, città d’arte, è vuota. Musei e aree archeologiche chiusi, strade del centro storico senza frotte di turisti a passeggiare con il naso all’insù o intenti a scattare selfie e fotografie. Americani, cinesi, russi, giapponesi, coreani, inglesi, tedeschi, francesi, spagnoli e scandinavi si sono volatilizzati. Gli italiani alla scoperta della capitale si contano sulla punta delle dita. E la città non è più la stessa. Il turista, in tempo di Covid, è merce rara, anzi rarissima.

 

Senza di loro, sono scomparse anche le guide turistiche, figure importanti dell’economia cittadina che si regge in gran parte su turismo, terziario e dipendenti pubblici. “La situazione è drammatica un po’ ovunque ma a Roma l’attività delle guide turistiche è andata peggio che nel resto del Paese – spiega Isabella Ruggiero, presidente dell’Associazione guide turistiche abilitate – In città ci sono circa 3.500 guide turistiche abilitate. Il lockdown ha segnato l’inizio della stagione turistica, a marzo e aprile tutto era fermo. Con la fine della quarantena, chi andava in vacanza ha giustamente scelto il relax al mare, in montagna o in campagna. Le città d’arte, affollatissime in estate, sono da sempre la meta preferita dai turisti stranieri, soprattutto americani e orientali, ma quest’anno gli stranieri non si sono visti. Roma è rimasta scoperta durante l’alta stagione del mercato turistico e non c’è stata l’attesa compensazione con i turisti italiani. La città era quasi deserta, lo si vedeva anche dai negozi. E non si è ancora ripresa, la situazione è bloccata. Novembre è l’inizio della bassa stagione turistica ma per noi guide l’alta stagione non è mai partita. Siamo rassegnati a non avere niente fino al prossimo anno”.

 

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di dicembre 2020. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.