Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement

12 Gennaio 2021

Tim, Open Fiber e la Rete unica: se ne parlerà molto, si farà poco

Alberto Sisto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il dossier rete unica è diventato così complesso che difficilmente si potrà arrivare a una soluzione nel 2021. E torna la tentazione di puntare sulle reti concorrenti. La versione completa di questo articolo, a firma di Alberto Sisto, è disponibile sul numero di Fortune Italia di gennaio 2021.

 

SE NE PARLERÀ MOLTO, ma si farà poco e nulla. Malgrado la mossa dell’Enel, a ridosso del Natale, che ha avviato la procedura di cessione della partecipazione in Open Fiber al fondo australiano Macquarie infrastructure & real assets, in breve Mira, il dossier per la creazione di una società per la gestione della rete unica a banda ultralarga è diventato così complesso e intrecciato di livelli economici politici e legali, che difficilmente se ne potrà venire a capo nel 2021.

 

Gli operatori sentiti da Fortune Italia, anche a dispetto delle promesse fatte a livello politico, si stanno continuando a muovere in ordine sparso, talvolta con modalità nuove e con alleanze di investimento, creando i propri pezzi di rete. Con o senza Tim. Ci sono i dubbi sui destini della principale società di comunicazioni, che da incumbent, avrebbe voluto gestire la società della rete con l’appoggio del governo e della Cassa Depositi e Prestiti.

 

Ci sono le perplessità per gli scontri che coinvolgono il suo azionista di riferimento Vivendi, di Vincent Bollorè, e Mediaset, che fa capo alla famiglia Berlusconi. Infine, c’è il governo, solo apparentemente coeso intorno all’idea della società costruita intorno a Tim. Probabilmente si è aspettato troppo tempo e dall’estate, quando l’esecutivo ha lanciato la sua richiesta di serrare i ranghi intorno al progetto, la situazione è sfuggita di mano e si è anche ulteriormente complicata.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di gennaio 2021. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.