Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Assoporti, Rodolfo Giampieri è il nuovo presidente

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’associazione dei porti italiani, Assoporti, ha un nuovo presidente: è Rodolfo Giampieri, nato ad Ancona nel 1954, dal novembre 2013 e fino al 20 aprile alla guida dell’Autorità Portuale di Ancona, prima come Commissario straordinario poi dal 2015 come presidente, e dal 2016 – su nomina dell’allora ministro Graziano Delrio – come presidente del Sistema portuale del mare Adriatico centrale che comprende anche i porti di Pesaro, Falconara, San Benedetto, Pescara e Ortona.

Il 30 aprile l’assemblea dei porti italiani lo aveva indicato all’unanimità come successore di Daniele Rossi, presidente del porto di Ravenna. “Tutti quanti compatti vorremmo designare il collega Giampieri, ancora una volta con unione d’intenti e responsabilità”, aveva detto il presidente uscente. Giampieri, che si era riservato di valutare la proposta, il 7 maggio ha sciolto la riserva e l’11 maggio l’assemblea lo ha eletto per acclamazione.

Va ricordato che nonostante le pressioni della sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli, e di larga parte della comunità imprenditoriale e portuale marchigiana che avevano caldeggiato la sua riconferma all’Autorità, il nuovo ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, su indicazione dei presidenti di centrodestra delle Regioni Marche e Abruzzo, in quel ruolo ha preferito nominare l’ingegnere romano Matteo Africano. Il quale, contemporaneamente, era stato scelto dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, come componente del Comitato di gestione dell’Autorità portuale di Civitavecchia, da cui si è successivamente dimesso.

Per la seconda volta, dunque, nella storia di Assoporti, il nuovo presidente non sarà contemporaneamente titolare di un porto ma si dedicherà esclusivamente all’attività associativa “prendendo in mano le redini della portualità italiana in un momento di grande intensità del lavoro, sia per l’emergenza sanitaria che per le previsioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”, scrive l’associazione.

A margine dell’assemblea, il presidente uscente Rossi ha spiegato che “si è confermato ancora una volta come l’associazione nei momenti cruciali sappia fare sintesi ed esprimersi unitariamente condividendo una visione comune. Ringrazio i colleghi e la struttura dell’associazione per questi anni intensi. A Giampieri va il mio augurio di buon lavoro e buon vento”.

Dal canto suo, il neoeletto presidente di Assoporti ha sottolineato come sia “un onore essere stato eletto per questo incarico prestigioso e importante. Ringrazio tutti i colleghi presidenti delle Autorità di sistema portuali oltre a Daniele Rossi, che ha ben guidato Assoporti in questi ultimi due anni e al quale vanno i ringraziamenti di tutti noi. Una scelta di campo quella di indicare un presidente che si occupi a tempo pieno dell’associazione, una realtà che rappresenta uno snodo importante dell’economia e della portualità nazionale e internazionale. Assicuro fin d’ora il massimo impegno per il raggiungimento di questi obiettivi puntando sul supporto dei presidenti Adsp e della struttura di Assoporti”.

SAS ARTICOLO
SAS
Galapagos Rubrica
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti