Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
data facrto

Moda, Brunello Cucinelli punta a chiudere l’anno con +20%

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

(Luxury & Finance) “Ad oggi siamo molto confidenti nella possibilità di chiudere l’anno con una crescita del + 20% del fatturato“. Brunello Cucinelli in occasione della presentazione alla stampa della nuova collaborazione con Oliver People, brand californiano nel portafoglio di Luxottica, per una prima capsule collection di occhiali da vista e da sole, è fiducioso sul prossimo futuro. Tante le novità in cantiere per la maison di Solomeo: oltre alla nuova capsule eyewear, anche un nuovo tassello dell’importante progetto della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, nel solco di quel capitalismo umanistico di cui il ‘re del cashmere’ è grande e convinto fautore. A ottobre verrà presentata la conclusione dei lavori del ‘Parco della Spiritualità’, che conduce attraverso un percorso mistico e di riflessione accompagnati dalle parole dei santi e dei grandi del passato: da San Benedetto (“onora tutti gli uomini”), all’oracolo di Delfi (“conosci te stesso”, e dunque Socrate che lo fece proprio). Si tratta, spiega Brunello Cucinelli, di un “progetto a 1000 anni”, per evidenziare come la ricaduta sul territorio sarà duratura nel tempo.

Intanto la maison, quotata a Piazza Affari, ha chiuso il 2020 con una flessione del 10% del fatturato: “onestamente pochissimo, perché a marzo e aprile dello scorso anno eravamo convinti che sarebbe stato molto peggio”. Il rimbalzo, per altro già avvenuto, sarà ancora più ampio in futuro come mostrano le stime sul fine anno, anche perché, sottolinea Cucinelli, “è difficile rimettere un abito che ti ricorda il momento della pandemia”. Insomma, le persone vorranno avere abiti nuovi per ricordi nuovi. Tutto con una grande attenzione a tre elementi essenziali: “riparare, riutilizzare e custodire”. In questo il senso profondo delle capi firmati Cucinelli.

E ad oggi Brunello Cucinelli produce al 50% donna e al 50% uomo “e abbiamo immaginato – spiega Cucinelli – un nuovo progetto con Oliver People, una collaborazione che spero possa continuare per i prossimi 50 – 100 anni. Si tratta di una capsule di occhiali che riporta la doppia firma. “Quando il Cavaliere (Leonardo Del Vecchio) ha visto gli occhiali gli sono piaciuti molto” confida. Verranno distribuiti nei 45 monomarca di Oliver People, in tutti gli store di Brunello Cucinelli e in diversi multibrand selezionati. Non si tratta di una vera licenza, ma di “una capsule continuativa, una collaborazione che è più che una licenza: non c’è la pressione di un contratto di quel genere ma una forte collaborazione tra tra i brand”. Per nuove e diverse collaborazioni in futuro, “mai dire mai” spiega Brunello Cucinelli, purché tutto avvenga sotto il cappello di valore di Solomeo. La collezione sarà realizzata in Italia con 5 modelli diversi da vista e da sole in metallo e in acetato e un esclusivo modello in vero corno proveniente da fonti sostenibili. Sarà disponibile in tutto il mondo dalla fine di settembre 2021.

Connect The Intelligent
Innova Finance

Leggi anche

TTG
ttg
servier box 2
data factor
omron
pfizer

I più letti