CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Pnrr e giovani, il ministro Dadone: L’obiettivo è l’emancipazione

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
fabiana dadone ministro pubblica amministrazione pa coronavirus
Aboca banner articolo

Il ministro delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone, spiega perché le nuove generazioni sono le vere protagoniste del Pnrr e che cosa si aspettano dal più ambizioso programma prodotto da un governo dal dopoguerra a oggi.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre 2021.

 

EMANCIPAZIONE, un modo per entrare nel mondo degli adulti senza doversi portare dietro il fardello di errori fatti dalle generazioni precedenti. È questo, soprattutto, che i giovani si aspettano dalle politiche che accompagnano il Pnrr, come racconta – dal suo osservatorio privilegiato – il ministro delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone.

 

Sulla copertina del numero di novembre 2021 di Fortune Italia ci chiediamo se questo sarà un Paese per giovani. Il Pnrr non ha una mission ad hoc ma aiutare le future generazioni è un obiettivo trasversale a tutto il piano. Al di là delle cifre e degli stanziamenti, ci spiega come?

Il piano è il documento programmatico più ambizioso prodotto da un governo dal dopoguerra a oggi. Nasce per realizzare una nuova società italiana ed europea, attraversando temi e riforme chiave: la transizione ecologica, digitale, la riforma della Pa, della giustizia. La pandemia è stata un acceleratore di eventi, positivi e negativi. Il nostro obiettivo ora è recuperare i ritardi storici di cui soffre il nostro Paese. Il Pnrr vede come protagonisti i giovani, il Sud, le donne. Il piano, la sua attuazione ed eventuali correttivi, sarà soggetto a controlli periodici, a questo proposito ho istituito il Covige. È un comitato che ho fortemente voluto perché si pone l’obiettivo di valutare le politiche che il governo sta mettendo in campo per i giovani, al fine di offrire dati e informazioni utili a una più efficace azione in materia di coordinamento delle politiche giovanili.

 

Tutti dicono che il Pnrr è rivolto ai giovani ma per molti di loro è una sigla oscura. Pensate a campagne di informazione mirate?

Ad aprile ho lanciato il questionario: “Next generation you – Le priorità dei giovani per la ripresa dell’Italia”. In una settimana sono arrivate 15mila adesioni. Ho fatto pervenire al presidente Draghi e al ministro Franco l’esito del report. I giovani hanno chiesto di investire nelle borse di studio, nelle forme di emancipazione per entrare nel mondo degli adulti. Molti di loro però hanno dichiarato di non avere chiare le linee guida del piano. Oggi però credo che i giovani sappiano di cosa si tratti. In tutti gli incontri che ho sostenuto, ho conosciuto ragazze e ragazzi che hanno ben chiaro cosa sia, di cosa parli e come possa finalmente rilanciare il Paese.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.