POSTE header

Scalapay, Raffaele Terrone non è più il Cfo. Al suo posto Fang Li

fang li scalapay
Aboca banner articolo
Aboca banner articolo

Raffaele Terrone non è più il Cfo di Scalapay, l’unicorno italiano dei pagamenti online. Attraverso Linkedin, Terrone ha annunciato la decisione di lasciare il suo ruolo nella scale up del Buy now pay later, il meccanismo di pagamento a rate online che negli ultimi anni è diventato sempre più diffuso nel mondo dell’ecommerce.

A prendere il posto di Cfo ad interim sarà Fang Li, già membro del board di Scalapay e managing partner di Baleen capital, uno dei finanziatori di Scalapay. Fino al 2019 è anche stato Executive vicepresident Stati Uniti di Afterpay, l’azienda specializzata in Bnpl (come Scalapay) acquistata dalla Square (del fondatore di Twitter Jack Dorsey) per 29 mld di dollari.

Insieme a Simone Mancini, Johnny Mitrevski, Mirco Mattevi e Daniele Tessari, Terrone è una delle figure storiche del team che ha creato Scalapay. Anche sotto la guida di Terrone, la startup fondata da Mancini e Mitrevski nel 2019 ha raggiunto quest’anno lo status di unicorno, superando il miliardo di dollari di valutazione.

Per arrivarci, ci sono voluti round di finanziamento da 600 mln di dollari in tutto. L’ultimo ha permesso di entrare nel club degli unicorni europei, ed è arrivato a inizio anno: 497 mln di dollari, più i 27 arrivati da Poste italiane a maggio.

Una cifra enorme rispetto a quelle consistenti dei primi round. A inizio 2021 Scalapay portava a casa già round di finanziamento da 40 mln di euro. E tra gli investitori c’era proprio la Baleen Capital di Fang Li.

“Annunciamo che l’ex US EVP of Finance and Operations di Afterpay, Mr. Fang Li, è entrato a far parte di Scalapay come CFO ad interim, portando la sua vasta esperienza nel settore BNPL. Ringraziamo Raffaele per il suo contributo e gli auguriamo buona fortuna per i suoi progetti futuri”, ha dichiarato un portavoce di Scalapay, interpellato da Fortune Italia.

“Arrivederci Scalapay”, ha scritto Raffaele Terrone su Linkedin. “Ho alcune notizie personali da condividere. Non ricopro più il ruolo di Cfo e membro del consiglio di amministrazione di Scalapay. Rimango un azionista fondatore di una società creata poco più di tre anni fa che, sono orgoglioso di dire, è diventata un caso di successo globale, con oltre 200 dipendenti, oltre 600 mln di dollari raccolti e il raggiungimento dello status di unicorno (oltre un miliardo di dollari di valutazione). Auguro il meglio a tutte le persone incredibili che continuano a rendere possibile il sogno ogni giorno. Sono lieto di lasciare Scalapay su una solida base finanziaria, ben posizionata per continuare a crescere e conquistare quote di mercato. Da un punto di vista personale, mi prenderò un po’ di tempo libero con la mia famiglia per rifocalizzarmi e condividerò presto notizie più eccitanti”.

 

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.