Forum Sostenibilità di Fortune Italia, i temi e i relatori della V edizione a Venezia

venezia forum sostenibilità fortune italia
Aboca banner articolo
Teva banner articolo

Oltre 100 tra Ceo e top manager, eccezionalmente insieme per mettere a fattor comune la propria esperienza in tema di sostenibilità, oltre che lo stato dell’arte delle rispettive realtà in un contesto intersettoriale. A metterle insieme sarà Fortune Italia durante la V edizione del Sustainability Forum dal titolo ‘Path to a Just Transition Innovation and Internazional Cooperation – Insieme per una transizione energetica ordinata”. Il Forum, che si terrà il 2 e 3 febbraio a Venezia, sarà preceduto domani 26 gennaio da un’importante sessione di lavoro al San Giobbe Economic Campus di Venezia. Esperti, accademici e rappresentanti di istituzioni e aziende nazionali e internazionali si riuniranno in 12 tavoli tematici per confrontarsi su specifici aspetti dell’innovazione dell’uso dell’energia nei diversi contesti industriali-funzionali e su questioni trasversali ai diversi settori: Mobilità sostenibile, Rigenerazione urbana, Settori c.d. ‘hard to abate’, Agricoltura sostenibile, Risorse del pianeta e materie prime critiche, Media, formazione e comportamenti, Economia circolare, Finanza sostenibile, Reshoring e regionalizzazione, Twin transition (innovazione digitale e transizione energetica), Energia e One Health.

Non ci possiamo permettere i costi di una transizione disordinata e ingiusta. Allo stesso modo non ci possiamo permettere la tendenza attuale di crescita nelle emissioni di gas climalteranti. La transizione quindi è più che mai necessaria. Una transizione giusta e ordinata però richiede visione d’insieme, programmazione di medio- lungo termine, decisioni, implementazioni rapide e una strategia di politica internazionale chiara e condivisa. È una sfida per i governi, per le aziende – grandi o piccole – e per tutti noi.

Motivo per il quale mettere assieme oltre 100 attori, protagonisti del nostro sistema, per discutere di transizione energetica in un contesto autorevole, indipendente e internazionale diventa molto importante. Il Forum è organizzato quest’anno in collaborazione con VeniSIA, acceleratore di innovazione sulla sostenibilità, basato a Venezia e orientato allo sviluppo soluzioni tecnologiche in grado di affrontare il cambiamento climatico e altre sfide ambientali.

La sede, scelta da Fortune Italia, non è casuale. Venezia, grazie alla sua secolare apertura al dialogo legata alla tradizione mercantile, si accredita come luogo privilegiato dove discutere di cooperazione e sostenibilità. Prendendo spunto dalla sua storia oltre che dall’ambizioso progetto ‘Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità’, la città lagunare – da sempre porta d’oriente per l’Europa – è il palcoscenico ideale per promuovere modelli ambientali, economici e sociali per lo sviluppo sostenibile globale.

Sostenibilità, una questione di ‘upstream tecnologico’ 

In un’ora il sole fornisce al nostro pianeta tutta l’energia che serve ad oggi per soddisfare i consumi di un anno e un suo sfruttamento ottimale è solo una questione di upstream tecnologico. Le risorse della terra, invece, sono un capitale finito e noi lo stiamo erodendo.

La sintesi dei risultati di quanto emerso nei singoli tavoli domani sarà presentata all’inizio del Forum il 2 febbraio e potrà essere di ispirazione per le discussioni delle tavole rotonde in plenaria.

Oltre al patrocinio dell’Università Ca’ Foscari che ospita l’evento, della Città di Venezia e della Fondazione Venice World Sustainability Capital, il Forum ha ottenuto quello della Commissione Europea e del Parlamento Europeo, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e dell’Agenzia del Demanio.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.