GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Superbonus, le soluzioni del Governo e il decreto Milleproroghe

Il Governo sta valutando una soluzione specifica per il Superbonus. Già oggi potrebbe essere varato un decreto del Consiglio dei ministri. La stessa riunione del governo discuterà anche il decreto milleproroghe. Tra le proposte in esame spunta l’ipotesi di una breve proroga delle agevolazioni fiscali per gli sportivi provenienti dall’estero, la cui validità potrebbe estendersi fino al 29 febbraio, a condizione che le società sportive siano in regola con i contributi.

Per quanto riguarda il Superbonus, la proposta, secondo fonti di maggioranza, prevede la Sal (stato di avanzamento dei lavori) straordinaria per chi ha completato almeno il 70% dei lavori entro il 2023. Tale agevolazione consentirebbe di usufruire del 110% per la parte ultimata. La proposta mira a garantire un’uscita ordinata dal superbonus senza ulteriori proroghe, come richiesto da diverse parti della maggioranza.

Inoltre, si sta ipotizzando un’estensione dei termini per la presentazione della documentazione relativa ai lavori svolti nel 2023 fino al 10 gennaio, al fine di evitare contenziosi. La misura è volta a garantire un periodo più ampio per consegnare la documentazione e assicurare una gestione ordinata delle richieste.

Nel medesimo provvedimento, sempre secondo fonti di maggioranza, potrebbe essere introdotta una stretta al bonus sulle barriere architettoniche, che rappresenta un’alternativa al superbonus. Inoltre, si sta considerando l’implementazione di norme più rigorose per la cessione del credito e lo sconto in fattura in caso di sisma bonus.

Le discussioni attorno al superbonus hanno visto Forza Italia sollecitare una proroga, anche se questo comporterebbe costi significativi. Il Ministero dell’Economia, tuttavia, rimane deciso nel limitare la misura, definendola “radioattiva”, come afferma il ministro Giancarlo Giorgetti.

Nel complesso, il governo sta cercando di bilanciare la necessità di sostenere il settore edilizio attraverso incentivi fiscali con la prudenza finanziaria. Giorgetti ha ribadito che spetta al Parlamento prendere decisioni sul superbonus, ma ha evidenziato la necessità di rispettare i limiti imposti dalla realtà finanziaria del paese.

La riunione del Consiglio dei ministri di domani sarà decisiva per delineare le nuove disposizioni relative al superbonus e al decreto milleproroghe, con ulteriori aggiornamenti sulle misure adottate dal governo italiano.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.