GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Fusione Ita-Lufthansa, l’Europa a un bivio

Il tempo sta scadendo mentre l’Europa resta sospesa sull’orlo di una decisione cruciale. La lettera, da tempo nascosta nei cassetti del team di Margrethe Vestager dall’inizio di febbraio, è emersa come un chiaro segnale di allerta. Ma il fatidico “sì” dell’Europa all’unione tra Ita e Lufthansa, una mossa tanto attesa quanto controversa, è ancora sospeso nel vuoto.

Con la redditizia stagione estiva ormai alle porte, la pressione sul tempo si fa sempre più intensa. A due mesi dall’avvio della fase due dell’indagine dell’antitrust dell’UE, l’avvertimento formale è stato recapitato: senza un compromesso solido sulle rotte, sugli slot e sull’hub di Milano-Linate, l’intera operazione rischia di naufragare.

Le tensioni tra Roma e Francoforte sono palpabili, mentre le parti coinvolte tentano disperatamente di trovare un terreno comune. Ma Vestager non ha esitato a respingere le critiche mosse dal ministro Giancarlo Giorgetti, mettendo in luce le differenze fondamentali tra questa fusione e altre avvenute nel passato decennio.

Le preoccupazioni dell’antitrust dell’UE riguardano principalmente l’aumento dei prezzi e la diminuzione della qualità dei servizi per i consumatori. Bruxelles ha chiarito che l’operazione potrebbe minare la concorrenza su diverse rotte sia a corto che a lungo raggio, nonché consolidare la posizione dominante di Ita su Milano-Linate.

Il Ministero dell’Economia e Finanze (Mef) ha risposto prontamente, impegnandosi a trovare soluzioni concrete entro la scadenza del 26 aprile. Anche Lufthansa ha assicurato la sua collaborazione, pronta a proporre soluzioni che rispettino la competitività del settore dell’aviazione italiana.

Il tempo stringe, con la scadenza finale dell’istruttoria fissata per il 6 giugno. Il Tesoro e Lufthansa avranno l’opportunità di rispondere agli addebiti e di proporre alternative, ma la pressione è alta. Le trattative sono in corso, mentre l’Europa tiene il fiato sospeso.

L’equilibrio nei cieli europei è in bilico, ma c’è ancora speranza. Con sforzi congiunti e un impegno reale da entrambe le parti, una soluzione equa e accettabile potrebbe ancora emergere. Resta da vedere se l’Europa sarà in grado di trovare un compromesso che mantenga intatta la concorrenza e l’equità nel settore dell’aviazione.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.