GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Istat, a gennaio cala il fatturato dell’industria e aumenta nel settore dei servizi

garanzia sace imprese aziende magazzino crisi imprenditori

A gennaio, escludendo gli effetti stagionali, si registra un aumento mensile del fatturato nel settore dei servizi, mentre le vendite nel settore industriale sono in diminuzione.

Questo è quanto evidenziato dall’Istat, il quale sottolinea che per i servizi, l’incremento dell’indice destagionalizzato è diffuso sia nel commercio all’ingrosso, nel commercio e nella riparazione di autoveicoli, sia in altri servizi, con dinamiche simili sia in valore che in volume. Per quanto riguarda l’industria, il calo è più marcato nelle vendite estere.

Secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica si stima un calo congiunturale sia in valore (-3,1%) sia in volume (-2,6%).

Secondo l’Istat, si osservano diminuzioni della stessa intensità sia per valori che per volumi sul mercato interno, con una contrazione del 2,4%. Tuttavia, le flessioni sono più accentuate sui mercati esteri, con una diminuzione del 4,5% per i valori e del 2,8% per i volumi.

Analizzando i dati su base tendenziale, si nota un calo del fatturato dell’industria corretto per gli effetti di calendario, sia in valore (-3,6%) sia in volume (-1,8%). Questa tendenza si riflette anche nei dati specifici dei mercati interno ed estero, con una diminuzione del 3,4% e del 3,9% rispettivamente sul valore e del 1,6% e del 2,6% rispettivamente sui volumi.

In contrasto con l’industria, si registra un incremento congiunturale per il settore dei servizi, sia in valore (+1,6%) sia in volume (+1,7%). Su base tendenziale, i servizi mostrano incrementi del 3,6% in valore e del 3,8% in volume.

Nel trimestre che va da novembre 2023 a gennaio 2024, il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, registra una diminuzione in valore (-0,7%) ma un aumento in volume (+0,4%). Tuttavia, i servizi presentano un andamento positivo nello stesso periodo, con incrementi dello 0,8% in valore e dello 0,7% in volume.

È importante notare che i giorni lavorativi di calendario sono stati 22, rispetto ai 21 di gennaio 2023, il che potrebbe aver influenzato i risultati ottenuti.

L’analisi dell’Istat fornisce uno spaccato significativo sull’andamento dell’industria e dei servizi, offrendo preziose informazioni sullo stato dell’economia nel contesto attuale.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.