Advertisement

10 Maggio 2018

L’incertezza si paga, Piazza Affari maglia nera

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La peggiore Borsa in Europa. Piazza Affari è maglia nera, con l’indice Ftse Mib in calo dello 0,96% a 24.033 punti, in una seduta dominata dalle incertezze sulla possibile formazione di un Governo targato Lega-M5s. Londra guadagna invece lo 0,5%, Francoforte lo 0,62% e Parigi lo 0,2%. Prosegue la moderata pressione sullo spread tra il btp e il bund decennale partita già alla vigilia e il differenziale tra i titoli di stato italiani e tedeschi si allarga di quasi sei punti attestandosi a quota 137,2.

La relativa incertezza sull’esecutivo ‘giallo-verde’ non impedisce però al listino di restare quello con i maggiori guadagni da inizio anno (+9,9%). Per il resto, a Piazza Affari dominano i risultati, con Unicredit in rialzo dell’1,84% dopo la trimestrale sopra le attese, un balzo di Prysmian del 2,16% con la revisione al rialzo delle attese per fine anno. Arretrano Banco Bpm (-4,15%), A2a (-4,13%) e Tim (-3,86%).

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.