fbpx

Manovra, via libera commissione Senato a maxiemendamento. Senza opposizione

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Via libera della Commissione Bilancio del Senato al maxiemendamento alla manovra. Ha votato solo la maggioranza, con l’opposizione che ha abbandonato i lavori in segno di protesta. Il voto dell’aula è previsto in serata.

Intanto, si allungano ancora i tempi per il varo definitivo. Secondo quanto si apprende da fonti di Montecitorio, la legge di bilancio sarà all’esame della commissione anche il 27 dicembre per approdare in aula il 28 ed essere varata entro sabato 29.

“Molti si lamentano del fatto che la legge non è stata discussa dal Parlamento e hanno ragione, però non succede solo da oggi. Noi dobbiamo far sì che questa cosa non succeda più perché i presidenti della Camera e del Senato non vogliono che il Parlamento lavori in questo modo”, ha commentato il presidente della Camera, Roberto Fico. “Il Parlamento è e deve rimanere centrale, però è chiaro che spesso c’è un problema da questo punto di vista” ha aggiunto. “Le istituzioni ci sono, sono forti e sono istituzioni repubblicane ben salde. Il rapporto difficile tra governo e Camere è sempre esistito, non è un dato di questo presente, ed io sto cercando, come ho detto da gennaio, di far arrivare meno decreti legge proprio per riuscire a risolvere questo tipo di problematica”, ha spiegato ancora Fico.

“Noi abbiamo difeso la sovranità dell’Italia, la legge di bilancio arriva in ritardo perché per la prima volta da anni ci ha lavorato il Governo e non l’ha dettata l’Ue”, ha evidenziato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro. “Rispettiamo il Parlamento, chiamato ad esaminare un testo che rispecchia la volontà dei cittadini e non i diktat di qualche tecnocrate. Consegniamo alle Camere la manovra del popolo e non la solita letterina Ue, ora è nostro dovere lavorare tutto il tempo necessario per approvarla”.