fbpx

Fca: utile trimestre a -47%. Manley: risultati attesi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

“Sono fiducioso, il 2019 sarà un altro anno solido dal punto di vista dei risultati”, ha detto l’ad di Fca, Mike Manley. I conti del gruppo però, al momento non sono dei migliori: Fca ha chiuso il primo trimestre 2019 con un utile netto di 508 milioni, in calo del 47% rispetto all’analogo periodo del 2018, mentre l’ebit adjusted è pari a 1,1 miliardi di euro, in calo del 29%.

Eppure Manley parla di risultati già previsti. “Il mercato sta rispondendo con entusiasmo al lancio dei nostri nuovi prodotti mentre stiamo attuando tutte le iniziative necessarie a rafforzare le aree di business che hanno risultati più deboli. Sulla base di questi elementi e con i risultati del primo trimestre in linea con le nostre attese, siamo fiduciosi sui nostri target per il 2019”, afferma l’ad. Il gruppo non modifica infatti i propri obiettivi per l’anno in corso. Fca conferma i target 2019: l’ebit adjusted superiore a 6,7 miliardi di euro e il cash flow industriale superiore a 1,5 miliardi.

L’azienda spiega anche che il gruppo Fca ha consegnato complessivamente nel trimestre 1.037.000 veicoli, in calo del 14%, “principalmente per la sovrapposizione nel 2018 della produzione della Jeep Wrangler di nuova e precedente generazione e del pianificato riallineamento delle strategie commerciali in Europa”. I dati precisi vedono 44.123 auto vendute ad aprile, il 4,15% in meno dello stesso mese del 2018. La quota scende dal 26,78 al 25,3%. Nei primi quattro mesi dell’anno le immatricolazioni del gruppo sono state 176.278, in calo del 13,75% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso con la quota che passa dal 27,37 al 24,75%.

L’Ad ha anche commentato il “successo” della cessione di Magneti Marelli a Calsonic Kalsey, “operazione che crea uno dei piu’ grandi fornitori indipendenti del settore auto con quasi 15 miliardi di dollari di ricavi. Sono molto contento per la nuova società”. Manley ha spiegato che il valore di 5,8 miliardi di euro è “in linea con i calcoli del responsabile finanziario Richard Palmer, fatti lo scorso anno”.

Per quanto riguarda i piano oltre l’anno corrente, “l’elettrificazione delle auto Fca continua, siamo sulla strada giusta”, ha aggiunto l’ad di Fca durante la conference call sui conti del primo trimestre. Manley ha ricordato che al Salone di Ginevra sono state presentate le Jeep Renegade e Compass con alimentazione plug-in ibrida, che andranno in produzione nel primo trimestre del 2020 e che nei due anni successivi “ci saranno 10 nuovi lanci” per l’area Emea. Per quanto riguarda il mercato nordamericano, con la presentazione del nuovo pick-up Ram heavy-duty, il programma procede come previsto e l’arrivo sul mercato sarà “tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021”.

Leggi anche