fbpx

3 Luglio 2019

Produzione e consegne sopra le attese per Tesla. E il titolo vola

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Di Kevin Kelleher – Le azioni di Tesla sono aumentate del 7% nelle ultime contrattazioni, dopo che la società ha dichiarato di aver prodotto 87.048 veicoli nel secondo trimestre, consegnandone 95.200, una performance sorprendente che ha superato le previsioni degli analisti.

Tesla ha prodotto 17.650 veicoli Model S e X e 77.550 Model 3s, ha detto la casa automobilistica. Tra le consegne, 77.550 veicoli erano Model 3s mentre gli altri 17.650 erano Model S e X.

Gli analisti di Wall Street avevano previsto consegne di 91.000 veicoli nel secondo trimestre, secondo Factset. Tesla aveva consegnato 63.000 veicoli nel primo trimestre, una cifra che è stata accolta dagli investitori come una delusione. Nel secondo trimestre del 2018, la società ha consegnato 40.740 auto.

“Gli ordini generati durante il trimestre hanno superato le nostre consegne, quindi stiamo entrando nel terzo trimestre con un aumento del nostro portafoglio ordini”, ha dichiarato Tesla. “Riteniamo di essere in buona posizione per continuare a incrementare la produzione e le consegne totali nel terzo trimestre”.

La società ha anche dichiarato di aver “compiuto progressi significativi” nelle operazioni di logistica e consegna per gestire livelli di produzione più elevati, un processo che potrebbe risolvere due principali preoccupazioni degli investitori in merito alla società: riduzione dei costi per veicolo e incremento del capitale.

All’inizio di maggio, Tesla ha dichiarato che avrebbe raccolto 2,4 mld di dollari vendendo azioni e obbligazioni. La notizia, arrivata una settimana dopo una perdita più ampia del previsto, ha portato a una serie di reazioni da parte degli analisti. Una fonte vicina a Tesla disse che l’azienda stava affrontando una “situazione da codice rosso”. Altri ipotizzavano un acquisto da parte di Ford o Apple. Morgan Stanley avvertì che il titolo sarebbe potuto scendere fino a 10 dollari per azione.

Alla fine del primo trimestre, il CEO Elon Musk ha indicato che la società avrebbe consegnato tra 90.000 e 100.000 veicoli. Musk ha esortato i dipendenti in una lettera del 25 giugno a impegnarsi per raggiungere quell’obiettivo. “Ci sono molte speculazioni riguardo alle consegne di veicoli in questo trimestre”, ha scritto Musk. “La realtà è che siamo sulla buona strada per stabilire un record aziendale, o cumunque ci andremo molto vicino”.

Le azioni di Tesla, che precedentemente a 224,55 dollari, sono salite del 7% a 240,28 dollari per azione dopo le notizie. Ma per quanto sia incoraggiante l’aumento della produzione e delle consegne, Tesla deve ancora affrontare parecchie battaglie.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscrivti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selelezione degli articoli di Fortune.