9 Agosto 2019

Cattolica, primo semestre in crescita: utile a +20,5%

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Un utile netto di 61 milioni in crescita del 20,5%, un risultato operativo a 156 milioni (+4,3%), la raccolta complessiva a 3,3 miliardi (+10,6%) e un aumento sia nel vita (+14,8%) che nei danni (+3%). I numeri presentati dall’Ad Alberto Minali testimoniano la forte crescita di Cattolica Assicurazioni nel primo semestre 2019.

Tra gli altri numeri, il combined ratio al 93,4% “nonostante il maggior peso di sinistri da eventi atmosferici” e la solidità di capitale attestata da un solvency II ratio in aumento a 165% (da 161% nel primo trimestre). “I risultati confermano la traiettoria di crescita intrapresa con disciplina dal Gruppo. Arriviamo a metà del Piano con un risultato operativo che segna un incremento per il sesto trimestre consecutivo, con una raccolta complessiva e un utile che crescono a doppia cifra e con una confermata profittabilità. La solidità patrimoniale a 1,65 volte il requisito regolamentare, in miglioramento rispetto al precedente trimestre”, commenta Minali.

Entrando nel dettaglio la raccolta nel business Danni diretto cresce del 3% a 1.090 milioni. Al risultato contribuisce per 538 milioni il segmento Non Auto (+9,3%) grazie alle numerose iniziative previste nel Piano Industriale volte a riequilibrare il mix del business Danni a favore del Non Auto. Il contributo del segmento Auto si attesta a 552 milioni (-2,5%). Nel segmento Vita la raccolta del lavoro diretto è in crescita del 14,8% a 2.171 milioni.

Cattolica Assicurazioni prevede, dopo un primo semestre in crescita a doppia cifra, di portare a termine un 2019 migliore del 2018. “Continueremo lo spostamento Danni verso il business non auto – sottolinea l’ad – e cercheremo di recuperare redditività. La seconda metà dell’anno darà impattata da grandi eventi atmosferici, come la grandine arrivata a luglio prima del previsto, ma il 2019 è ben impostato, l’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso, contiamo di chiudere con numeri che diano soddisfazione ai nostri azionisti”.

Cattolica Assicurazioni presenterà “nelle prossime settimane un’offerta vincolante su tutto il perimetro Vita di Ubi”, ha detto Minali a margine dei risultati semestrali ricordando che la joint venture nella bancassicurazione con il gruppo lombardo, Lombarda Vita, gestisce 8 miliardi mentre il perimetro dell’offerta è di 25 miliardi di riserve. “Sarà ben fondata su razionali economici” precisa Minali ricordando che a giugno è stata presentata la proposta non vincolante. “Oltre a questo, che è già molto per noi, non abbiamo altro in cantiere”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.