25 Ottobre 2019

Mezzo mld di investimenti da Corporate Venture Capital in startup

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Gli operatori Corporate, cioè le imprese mature del sistema industriale italiano e internazionale, pesano sugli investimenti per 489 milioni di euro, mentre persone fisiche e ditte individuali contribuiscono per 437 milioni: queste due “fette” coprono oltre il doppio degli investimenti provenienti dagli investitori specializzati (192 milioni di euro), fondi di venture capital in primis. Gli investitori specializzati in innovazione sono nel capitale di 398 startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro. I soli Corporate Venture Capital sono nel capitale di 2.656 startup innovative mentre 7.490 startup innovative hanno come soci solo family & friends. La maggior parte dei soci corporate, il 68,52%, ha sede al nord Italia, ma un flusso di investimenti da parte di questi va a beneficio di startup innovative che operano nel Centro Sud.

Dai dati parziali dei bilanci del 2018 il fatturato generato dalle startup lo scorso anno è pari a 889 milioni di euro: oltre la metà – il 50,52% – di questi ricavi, pari a 449 milioni di euro, è prodotto da aziende innovative nel portafoglio di Corporate Venture Capital. I dati provengono dal Quarto Osservatorio sull’Open Innovation e il Corporate Venture Capital Italiano, promosso da Assolombarda, Italia Startup e Smau, con la partnership di InfoCamere e degli Osservatori del Politecnico di Milano. 

La fotografia dell’Osservatorio conferma la forte crescita degli investimenti in startup innovative da parte delle aziende private e persone individuali, che sono la fonte principale di investimento sulle aziende innovative. l numero delle quote dei soci Corporate che hanno investito in startup innovative è aumentato dell’88% tra settembre 2017 e settembre 2019 da 6.727 a 12.667 unità. Se si considerano le sole partecipazioni dirette, il numero di quote si attesta a 5.071, per un incremento del 76,1% negli scorsi due anni. 

“Quasi mezzo miliardo di investimento da parte delle corporate in startup innovative. Un dato positivamente sorprendente che dice quanto le imprese, grandi, medie e piccole, credano nell’innovazione aperta che arriva dalla contaminazione con le giovani imprese innovative” commenta Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup. “Si tratta ora di allargare e consolidare questi modelli virtuosi di corporate venture e di open innovation, da un lato divulgando le buone pratiche, dall’altro dando vita a misure legislative adeguate per incentivare gli investimenti da parte delle aziende, oggi concentrate prevalentemente sulle persone fisiche e sugli investitori istituzionali”. 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.